menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elezioni rsu D'Annunzio: Ima, condizioni di lavoro e Cel le priorità di Flc Cgil

I dipendenti tecnico-amministrativi e i lettori votano dal 3 al 5 marzo per rinnovare le rappresentanze sindacali. E il sindacato con 8 candidati promette di continuare a combattere per i diritti e le migliori condizioni dei lavoratori dell'univeristà

Sono due, uno nella sede di Chieti e uno in quella di Pescara, i seggi dedicati ai dipendenti della d’Annunzio che dal 3 al 5 marzo prossimo, in fasce orarie stabilite, rinnoveranno le rappresentanze sindacali unitarie.

Gli scrutini inizieranno alle 9 di venerdì 6. Dopo il sindacato Cisapuni, anche la Flc Cgil, con 8 candidati, chiarisce gli obiettivi del programma elettorale.

Nello scontro ancora irrisolto con l’amministrazione dell’ateneo, i candidati Rsu promettono che continueranno a “combattere tutte le irregolarità, gli abusi e le ingiustizie dell’amministrazione”. Fra le priorità, alcuni dei temi di maggior discussione negli ultimi mesi alla d’Annunzio. A cominciare dal ripristino del fondo integrativo e dell’Ima (Indennità mensile accessoria per tutti), e dall’applicazione del contratto nazionale.

I candidati Flc Cgil, ancora, si impegnano per “esigere il rispetto della dignità delle persone e della professionalità di tutti i lavoratori, combattere per migliorare le pessime condizioni di lavoro di oggi”.

Ultimo obiettivo, ma non per importanza, è la tutela della categoria dei Collaboratori esperti linguistici, in lotta con il direttore generale che ha chiesto a ciascuno di loro la restituzione di somme dai 60mila ai 90mila euro.

I candidati sono Sophie Lheureux, Lara Di Rico, Anna Lucia Viola, Ombretta Giammarco, Carla Barassi, Assunta Centritto, Antonio (Tonino) Esposito, Antonio Pellegrini. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus: in Abruzzo 502 nuovi positivi e 10 decessi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento