rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca

Elezioni rsu D'Annunzio: Ima, condizioni di lavoro e Cel le priorità di Flc Cgil

I dipendenti tecnico-amministrativi e i lettori votano dal 3 al 5 marzo per rinnovare le rappresentanze sindacali. E il sindacato con 8 candidati promette di continuare a combattere per i diritti e le migliori condizioni dei lavoratori dell'univeristà

Sono due, uno nella sede di Chieti e uno in quella di Pescara, i seggi dedicati ai dipendenti della d’Annunzio che dal 3 al 5 marzo prossimo, in fasce orarie stabilite, rinnoveranno le rappresentanze sindacali unitarie.

Gli scrutini inizieranno alle 9 di venerdì 6. Dopo il sindacato Cisapuni, anche la Flc Cgil, con 8 candidati, chiarisce gli obiettivi del programma elettorale.

Nello scontro ancora irrisolto con l’amministrazione dell’ateneo, i candidati Rsu promettono che continueranno a “combattere tutte le irregolarità, gli abusi e le ingiustizie dell’amministrazione”. Fra le priorità, alcuni dei temi di maggior discussione negli ultimi mesi alla d’Annunzio. A cominciare dal ripristino del fondo integrativo e dell’Ima (Indennità mensile accessoria per tutti), e dall’applicazione del contratto nazionale.

I candidati Flc Cgil, ancora, si impegnano per “esigere il rispetto della dignità delle persone e della professionalità di tutti i lavoratori, combattere per migliorare le pessime condizioni di lavoro di oggi”.

Ultimo obiettivo, ma non per importanza, è la tutela della categoria dei Collaboratori esperti linguistici, in lotta con il direttore generale che ha chiesto a ciascuno di loro la restituzione di somme dai 60mila ai 90mila euro.

I candidati sono Sophie Lheureux, Lara Di Rico, Anna Lucia Viola, Ombretta Giammarco, Carla Barassi, Assunta Centritto, Antonio (Tonino) Esposito, Antonio Pellegrini. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni rsu D'Annunzio: Ima, condizioni di lavoro e Cel le priorità di Flc Cgil

ChietiToday è in caricamento