menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Elettrodotto: Open Day (e sit-in di protesta) il 2 marzo a Lanciano

Dopo l'Open Day del 6 febbraio a Pescara, Terna si prepara a un nuovo appuntamento con la cittadinanza, questa volta incentrato sull'elettrodotto Villanova-Gissi

Dopo l'Open Day che Terna ha tenuto lo scorso 6 febbraio a Pescara per illustrare il progetto del cavidotto Montenegro-Italia (che approderà proprio nel capoluogo adriatico), l'azienda si prepara a un nuovo appuntamento con la cittadinanza, questa volta incentrato sull’elettrodotto 380 Kv Villanova-Gissi.

Lunedì 2 marzo a Lanciano, dalle 10 alle 19 presso il polo museale Santo Spirito, i tecnici di Terna saranno a disposizione per rispondere alle domande sui cantieri, attivi già da questa estate, e sul dissesto idrogeologico che è uno dei temi su cui i comitati No Elettrodotto stanno insistendo da settimane.

Proprio i comitati hanno indetto, in occasione dell'Open Day, un sit-in al quale prenderanno parte anche gli studenti di Lanciano, che alle 9 si raduneranno presso il piazzale della vecchia stazione per poi raggiungere il polo museale in corteo.

Fino alle 12 è previsto un flash mob per protestare, per l'ennesima volta, contro un'opera "che non vogliamo e che non abbiamo chiesto". Secondo gli ambientalisti l’elettrodotto Villanova-Gissi, oltre a causare seri danni all'ecosistema abruzzese, si rivelerà "un'opera inutile", in quanto la nostra regione non sarebbe in deficit energetico, come invece sostenuto da Terna. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento