Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca

Ex dottoressa del SS. Annunziata, Rita Fossaceca, uccisa in Kenia

La dottoressa è stata uccisa in Kenya durante un tentativo di rapina. Ha cercato di proteggere la madre dai malviventi, che le hanno sparato un colpo al petto. Feriti i genitori, cordoglio anche a Chieti dove in tanti la ricordano

"Siamo tutti in Kenya mamma, papà e zio Luigi. Stiamo bene, fa tanto caldo, ma siamo felici. E' come sempre una bella esperienza". Rita Fossaceca aveva pubblicato appena qualche giorno fa sul suo profilo Facebook questo messaggio rispondendo ad una amica e dando appuntamento a Natale in Italia. Sarebbe dovuta tornare questa settimana e invece l'ultimo viaggio sarà quello del rientro della salma a Trivento, suo paese d'origine, in Molise, da cui la radiologa si era spostata per studiare e lavorare prima a Chieti  e poi a Novara.

Ma Rita Fossaceca, 51 anni, era sempre in prima linea anche nel volontariato: da tempo operava per conto della For Life Onlus, associazione umanitaria internazionale e si trovava momentanemante a Mijomboni, piccolo villaggio alle spalle di Malindi dove l'associazione sostiene un orfanotrofio che ospita una ventina di bambini e dove Rita ha trovato la morte.

La dottoressa è stata uccisa in Kenya durante un tentativo di rapina di un gruppo di banditi armati che ha fatto irruzione nell'abitazione. Quando sono entrati in casa era ora di cena e con lei c'erano la mamma e il papà, lo zio sacerdote e due infermiere dell'ospedale di Novara, Monica Zanellato e Paola Lenghini. Volevano soldi e per questo hanno cominciato a picchiare le persone presenti in casa. Rita Fossaceca è stata uccisa da un colpo di pistola al petto mentre cercava di proteggere la madre, assalita con un machete. Anche il padre della donna è rimasto ferito alla testa e a una spalla, ferite anche le due infermiere.

La notizia della morte della dottoressa Fossaceca è rimbalzata anche a Chieti dove il medico ha vissuto per anni. Dopo essersi specializzata alla d'Annunzio in chirurgia d'urgenza e radiologia, si era iscritta all'albo dei radiologi e aveva lavorato all'ospedale SS. Annunziata dove tutti la ricordano. Successivamente si era trasferita all'ospedale di Novara, dove era responsabile della radiologia interventistica nel reparto diretto dal professor Alessandro Carriero, il presidente di For Life. Rita Fossaceca era stata tra le prime sostenitrici dell'associazione umanitaria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex dottoressa del SS. Annunziata, Rita Fossaceca, uccisa in Kenia

ChietiToday è in caricamento