Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

Doppio intervento del Soccorso alpino sulle montagne abruzzesi: salvati due escursionisti in difficoltà

Un uomo di 68 anni si è rotto la spalla sul Monte Sirente, un 36enne è rimasto bloccato da un crampo a Valle Castellana, in una zona impervia

Doppio intervento per il soccorso di escursionisti in difficoltà, ieri pomeriggio, sul Monte Sirente e a Valle Castellana, da parte degli operatori del Soccorso alpino e speleologico abruzzese.

Una doppia operazione proprio nel giorno in cui, ad Avezzano, ci si confrontava sugli interventi in montagna nel territorio della Marsica.

Il primo intervento, sul Monte Sirente, nell'Aquilano, è stato effettuato dalle squadre di terra dell’Aquila ed Avezzano del Soccorso Alpino per il recupero di un uomo di 68 anni di Pescara, che si era recato sul Canale Maiori, sul versante nord, per praticare sci alpinismo. L’uomo però, a seguito di una caduta, si è rotto una spalla ed è stato soccorso dagli operatori del Cnsas dell’Aquila e di Avezzano, con gli uomini della Guardia di Finanza. L’uomo soccorso è stato poi trasferito all’ospedale dell'Aquila. 

Il secondo intervento è stato invece effettuato a Vallecastellana (Teramo), per soccorrere un uomo di 36 anni di Campli (Teramo), che si trovava con un amico coetaneo e compaesano, in un’area di Vallecastellana, sui Monti della Laga, ai confini tra Abruzzo e Marche. Mentre percorreva un sentiero ripido e scivoloso ha avuto un crampo.

L’escursionista è rimasto bloccato in un’area molto impervia, tanto da richiedere l’intervento del Soccorso Alpino e Speleologico, che a bordo dell’elicottero del 118 decollato da Pescara ha effettuato il recupero e il soccorso dell’uomo, che ha rischiato grosso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Doppio intervento del Soccorso alpino sulle montagne abruzzesi: salvati due escursionisti in difficoltà

ChietiToday è in caricamento