rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

In ospedale per un intervento programmato: entra in coma e muore

La donna era stata sottoposta a un intervento nel reparto di Cardiologia a Chieti. La Procura ha aperto un'indagine

Vogliono vederci chiaro i familiari della donna morta giovedì scorso al policlinico di Chieti dopo essere entrata a in coma, in seguito a un intervento programmato per un’aritmia cardiaca. Per questo la magistratura sta indagando su quanto accaduto nel reparto di Cardiologia.

Secondo quanto riportato da Primadanoi.it la donna, 65 anni originaria di Lanciano, era stata operata a Chieti lo scorso 20 settembre: un intervento programmato per risolvere problemi di aritmia. Operata nell'ambulatorio di cardiochirurgia in anestesia locale, la paziente sarebbe uscita dalla sala operatoria dopo più di quattro ore in condizioni buone. Ma qualcosa è andato storto: dopo il rientro in stanza la donna è andata in stato di coma ed è stata trasferita nel reparto di Rianimazione. Qui è rimasta fino al decesso, avvenuto giovedì scorso.

Una morte inspiegabile dopo un intervento riuscito. Sul caso la Procura di Chieti ha aperto un'indagine. L'autopsia per chiarire le cause della morte è stata affidata al medico legale Pietro Falco.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In ospedale per un intervento programmato: entra in coma e muore

ChietiToday è in caricamento