Cronaca

L'appello alle aziende funziona: Honda, Sevel e realtà più piccole donano tute, guanti e mascherine

Il ringraziamento del presidente della Regione Marsilio a tutti coloro che hanno risposto all'appello

L’appello fatto alle aziende del territorio per la donazione di camici e tute a favore delle strutture sanitarie abruzzesi ha cominciato da subito a dare segnali positivi. La Honda e subito dopo la Sevel sono state le prime aziende che hanno offerto il materiale che avevano in magazzino, corrispondente alla tipologia necessaria per i sanitari che operano negli ospedali. Circa un centinaio di camici nelle prossime ore saranno già a disposizione degli operatori sanitari.

“Voglio ringraziare per la loro sensibilità le aziende che hanno aderito al nostro appello mettendo subito a disposizione il materiale - ha detto il presidente della Regione Marco Marsilio - avevo dato mandato all’assessore alle Attività produttive Mauro Febbo di interloquire con le aziende abruzzesi al fine di sensibilizzarli alla donazione. Altre aziende ci hanno contattato che dovrebbero darci risposte nelle prossime ore". 

All'appello ha risposto anche la Color Max, fornitore di materiali edili, che ha donato alle aziende sanitarie di Chieti e Pescara 500 tute protettive, 13.500 guanti e 5 maschere pienofacciali.

Chi volesse donare dispositivi di protezione individuale alle aziende sanitarie abruzzesi, può inviare una mail a protezione@asl2abruzzo.it per la Asl Lanciano Vasto Chieti, o contattare la Protezione Civile, ai numeri 800861016, 3475078104, 3484761897.

Si possono donare: 

  • Tute DPI di III categoria (tipo 3-4-5-6), monouso, non riutilizzabili, con cappuccio e zip, con certificazione di rischio chimico e infettivo
  • Camici DPI di III categoria, monouso e non riutilizzabili, con certificazione di rischio chimico e infettivo
  • Mascherine tipo FFP2
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'appello alle aziende funziona: Honda, Sevel e realtà più piccole donano tute, guanti e mascherine

ChietiToday è in caricamento