Cronaca

Don Nico Santilli e il sindaco Baboro da papa Francesco

Il Santo Padre ha benedetto la targa in ottone e mosaico di vetro che verrà collocata sulla nuova croce che il prossimo 14 settembre sarà posizionata sulla sommità del campanile di San Rocco dal quale, due anni fa, un violento temporale aveva divelto quella preesistente

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ChietiToday

"O crux ave, spes unica!" si legge sulla targa benedetta da Papa Francesco durante l'udienza del 3 agosto nella sala "Paolo VI" in Vaticano. Si tratta della targa che il prossimo 14 settembre sarà apposta sul campanile della Chiesa di San Rocco di Torrevecchia Teatina, a memoria del ripristino della croce sul campanile, dopo il temporale di due anni fa che aveva danneggiato e fatto crollare la croce originaria.

Il Comitato Festa di San Rocco, in collaborazione con l'azienda Nuova Ctl di Osvaldo Santalucia di Miglianico, ha infatti pensato di realizzare e donare la nuova croce e di offrire la targa creata dal giovane artigiano Gabriele Serra a ricordo di questa giornata in cui verrà ripristinato "il vivificante segno della croce a vegliare dall'alto della torre campanaria sul gregge e il suo pastore". E così una delegazione di Torrevecchia, guidata dal Parroco Don Nicolino Santilli e dal Sindaco Katja Baboro, si è recata dal Papa in occasione del Giubileo Straordinario della Misericordia e ha incontrato Papa Francesco che ha benedetto l'opera e i pellegrini. Il Papa ha poi ricevuto in dono una copia dell'immagine del Volto Santo di Manoppello e un libro a tiratura limitata sul Museo della Lettera d'Amore contenente le lettere scritte e lasciate dai fedeli in Piazza San Pietro nei giorni di agonia di Giovanni Paolo II.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Don Nico Santilli e il sindaco Baboro da papa Francesco

ChietiToday è in caricamento