menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sabato a San Giustino i funerali dell'imprenditore Domenico Di Marzio

Scomparso a 84 anni, in una clinica del milanese, fu presidente di Carichieti, Ance e Confindustria. Realizzò opere che hanno cambiato il volto di Chieti, ma non solo, dall'ospedale vecchio alla caserma Berardi al centro commerciale Megalò

Saranno celebrati domani (sabato 28 marzo), alle 15.30, nella cattedrale di San Giustino i funerali di Domenico Di Marzio, pilastro dell’imprenditoria abruzzese scomparso mercoledì a 84 anni, in una clinica di San Donato Milanese, dopo aver lottato a lungo con una brutta malattia.

Titolare della ditta di calcestruzzi fondata dal padre, che ha tuttora la sede in via Tirino, fu presidente della Carichieti, dell’Ance e di Confindustria. E fu lui l’artefice di gran parte delle opere che hanno reso la città di Chieti, ma non solo, quella che è oggi: realizzò l’ospedale vecchio, la caserma Berardi, la sede della Carichieti di via Colonnetta, le stazioni di Pescara e Montesilvano, i porti di Ortona e Pescara. E ancora strade, autostrade, viadotti e persino il centro commerciale Megalò.

La salma sarà trasportata a Chieti nella serata di venerdì 27 marzo e la camera ardente verrà allestita nella casa della famiglia, in via Pianell 4. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento