menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'acqua dei canali di bonifica di Villa Pasquini è inquinata, scatta il divieto

L'ordinanza resterà in vigore fino a completa “negativizzazione” dell'acqua presente nel Canale di Bonifica. L'eventuale inosservanza dell'ordinanza sarà punita ai sensi dell'articolo 650 del Codice Penale

Ordinanza di divieto di uso a scopi irrigui e zootecnici dell'acqua presente nel canale di bonifica in località Villa Pasquini, a Lanciano.

L'ordinanza, firmata dal sindaco Mario Pupillo, si basa sull'esito dell'esame microbiologico svolto dall'Arta di Chieti e dell'Istituto Zooprofilattico dell'Abruzzo e Molise, relativo ai campioni di acqua prelevata nel canale di bonifica in data 5 dicembre 2016. Gli esami dell'Arta, comunicati al Comune il 20 dicembre, hanno evidenziato la presenza di Escherichia Coli in misura pari a 260.000 ufc/100ml, un dato ben al di sopra dei parametri massimi consentiti per le acque superficiali

Inoltre, l'Istituto Zooprofilattico Abruzzo e Molise ha inviato il rapporto di prova con i risultati delle analisi dei campioni d'acqua che evidenziano la presenza di Salmonella, identificata nella specie Salmonella Kasenyi.

Il sindaco, in qualità di autorità locale sanitaria, ha immediatamente emesso ordinanza di divieto di uso delle acque a scopi irrigui e zootecnici, come raccomandato tra l'altro dalla nota odierna del dipartimento Prevenzione della Asl Lanciano Vasto Chieti, a tutela della salute pubblica. L'ordinanza resterà in vigore fino a completa “negativizzazione” dell'acqua presente nel Canale di Bonifica. L'eventuale inosservanza dell'ordinanza sarà punita ai sensi dell'articolo 650 del Codice Penale. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento