menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Distrutto il vigneto di un consigliere comunale, il sindaco Di Fonso: "Gesto intimidatorio di vigliacchi"

È stata sporta denuncia ai carabinieri e ora l'amministrazione chiede a chiunque abbia notizie di aiutare a individuare i responsabili

Hanno buttato giù un intero vigneto, carico di uve mature e pronte per l'imminente vendemmia. È il gravissimo gesto subito nel terreno di proprietà del consigliere di maggioranza del Comune di Torino di Sangro Giancarlo De Grandis. Un danno da diverse migliaia di euro, che suona più come un'intimidazione.

A raccontare il deprecabile gesto è il sindaco Nino Di Fonso, che sulla pagina istituzionale del Comune ha pubblicato anche le fotografie dei danni alla vigna.

"Esprimo a nome mio e di tutta l'amministrazione comunale - ha detto - solidarietà e vicinanza al consigliere comunale Giancarlo De Grandis per il vile gesto intimidatorio subito. Buttare a terra un vigneto carico di uve ormai pronte per la raccolta non è solo un danno economico molto rilevante, a anche un gesto che segna profondamente l'animo di chi, come Giancarlo, si dedica con amore e passione al proprio lavoro, alla propria azienda, alla propria terra. Io, l'amministrazione, ma anche tutti gli agricoltori di Torino di Sangro ci ribelliamo a questi attacchi vili, fatta da vigliacchi che sanno agire solo nell'ombra. Confidiamo tuttavia nell'opera dei nostri carabinieri di Torino di Sangro, che sapranno assicurare alla giustizia il o i responsabili. Invito chi avesse visto qualcosa a prendere contatti con i carabinieri perché ciò che è successo a Giancarlo non è successo solo a lui ma a tutti noi". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scende l'Rt e Marsilio è fiducioso: "L'Abruzzo non sarà tutto rosso"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento