menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Discarica non autorizzata a Miglianico: denunciati in tre

I carabinieri forestali hanno sequestrato un'ex cava di circa 7.500 mq. Gli indagati rischiano l’arresto fino a due anni

I militari della stazione carabinieri forestale di Chieti hanno sequestrato una ex cava a Miglianico e denunciato all’autorità giudiziaria tre persone per la realizzazione di discarica non autorizzata.

La cava, di circa 7.500 mq, era infatti stata utilizzata per lo smaltimento illecito di terre e rocce da scavo. All’interno dell’area erano stati apportati oltre 4.500 metri cubi di rifiuti costituiti da terre e rocce da scavo utilizzati in difformità dalla normativa di riferimento.

Gli indagati rischiano l’arresto fino a due anni e l'ammenda fino a ventiseimila euro. 

Come ricorda il colonnello Marco Santilli:

“Per la tutela dell’ambiente  sono previste rigide regole per l’utilizzo di terre e rocce da scavo, da cui discendono spese che troppo spesso gli imprenditori non intendono sostenere. Smaltire illecitamente il materiale costituisce un reato che può portare alla confisca dell’area utilizzata come discarica”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È scomparso a 30 anni l'imprenditore della movida Ivan Vaccaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento