Crea una discarica abusiva dopo il trasloco, viene multato grazie alle bollette gettate via

L'uomo, un cittadino extracomunitario residente a Chieti, aveva abbandonato rifiuti ingombranti in via Verlengia. Si è giustificato spiegando di non conoscere le regole della raccolta differenziare, ma dovrà pagare una multa salata

Forse non consoceva le regole della raccolta differenziata o forse, più semplicemente, ha scelto il modo più semplice per smaltire un grosso quantitativo di rifiuti. Certo è che è andata male al responsabile di una discarica abusiva scoperta ieri (lunedì 24 ottobre) in via Verlengia, tra via Masci e il Tricalle

L'uomo è stato individuato proprio grazie al materiale che aveva abbandonato: si tratta di un cittadino extracomunitario, residente nella zona con la famiglia. Ora dovrà pagare una sanzione salatissima, da calcolare in base alla tipologia di rifiuti che ha abbandonato. Inoltre, il Comune gli addebiterà le spese sostenute per la pulizia dell'area e lo smaltimento dell'immondizia

Come si vede dalle immagini, aveva scelto una zona isolata, a ridosso di un prato, per lasciare un vecchio frigorifero, rifiiuti e una gran quantità di carte e documenti, addirittura anche bollette ed estratti conto. Grazie a questi, è stato identificato. L'uomo è andato spontaneamente nel comando di polizia municipale, ammettendo di essere il responsabile e di non conoscere le norme per lo smaltimento dei rifiuti

"Nei prossimi giorni – dice l’assessore all'Ambiente Alessandro Bevilacqua - proseguirà l’azione dell’amministrazione comunale con l’intensificazione dei controlli per risalire ai trasgressori al fine di garantire il decoro di tutta la città di Chieti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: quali sono i sintomi, come si trasmette e i modi per tutelarsi dal contagio

  • Prorogate tutte le zone rosse: non si può entrare e uscire fino al 13 aprile

  • Coronavirus, in Abruzzo sono morte altre 10 persone

  • Cosa non lavare mai in lavastoviglie, per stoviglie sempre perfette: l’elenco

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi in Abruzzo: ci sono 78 nuovi casi

  • È scomparso ad Arielli il "poeta agricoltore" Tommaso Stella

Torna su
ChietiToday è in caricamento