Cronaca

Discarica abusiva con amianto sequestrata a Ripa: trentenne denunciato

I finanzieri hanno rinvenuto una discarica di oltre 14.000 mq con pneumatici, motori, macchinari, elettrodomestici fuori uso, bombole gpl, batterie auto e altri materiali inquinanti

Nei giorni scorsi la Guardia di Finanza di Chieti è intervenuta a Ripa Teatina per sottoporre a sequestro di una discarica abusiva di oltre 14.000 metri quadrati e denunciare il responsabile.

Le Fiamme Gialle, guidate dal capitano Giuseppe Laganà, dopo giorni di perlustrazione hanno avvistato un trentenne intento allo smaltimento di rifiuti anche di tipo pericoloso e tossico in totale assenza di autorizzazioni in località Colle Arenile di Ripa, compromettendo inevitabilmente l’habitat naturale del posto. Lì, anche da tempo, giacevano abbandonati rifiuti di ogni genere: pneumatici, motori, macchinari, elettrodomestici fuori uso, amianto, rottami ferrosi, autoveicoli e parti in plastica di essi, lampade al neon, bombole gpl, bidoni contenenti olii esausti, batterie auto. 

Il responsabile, che aveva già precedenti di natura penale di diverso genere, è stato denunciato per gestione illecita di rifiuti. 

“L’intervento, avvenuto in pieno giorno, si inquadra nella strategia del corpo di contrastare l’illecito abbandono e l’accumulo di rifiuti in aree destinate al verde e all’agricoltura - evidenzia il comandante della Finanza di Chieti, Laganà - dove i soggetti dediti a questi traffici lucrano evitando i costi necessari per il regolare smaltimento all’interno delle discariche autorizzate. Questa pratica, oltre a deturpare gravemente il territorio, provocare rilevanti contaminazioni sia alla fauna che alla flora locale e principalmente a danno delle generazioni future”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Discarica abusiva con amianto sequestrata a Ripa: trentenne denunciato

ChietiToday è in caricamento