rotate-mobile
Martedì, 5 Marzo 2024
Cronaca

Discarica abusiva nei pressi dell'officina meccanica: denunciato il titolare

La polstrada ha sequestrato una discarica abusiva di circa 1000 metri quadrati in Val di Sangro dove il gestore dell'attività stoccava senza autorizzazioni un gran numero di batterie esauste, carcasse di pneumatici, propulsori e altre parti di veicoli

Una denuncia nei confronti del titolare di un’officina meccanica in Val di Sangro per attività di gestione rifiuti pericolosi non autorizzata e il conseguente sequestro di una discarica abusiva di circa 1000 metri quadrati: è il risultato degli ultimi controlli della polizia stradale di Chieti. Secondo quanto emerso il gestore stoccava un gran numero di batterie esauste, carcasse di pneumatici, propulsori e altre parti di veicoli derivanti dall’attività ma alla polizia non è stato in grado di fornire alcuna autorizzazione né prescrizioni sulle modalità di smaltimento.

L’uomo è stato denunciato alla procura della Repubblica presso il tribunale di Lanciano. Nei suoi confronti è stata inoltre comminata una sanzione amministrativa di 5.164,33 euro per avere esercitato abusivamente l’attività di autoriparazione, non risultando iscritta alla camera di commercio.

Ora l’Arta Abruzzo procederà alla qualificazione dello stato di inquinamento dell’area sottoposta a sequestro dagli operatori della polstrada teatina.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Discarica abusiva nei pressi dell'officina meccanica: denunciato il titolare

ChietiToday è in caricamento