Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Carpineto Sinello

Carpineto Sinello: presi i responsabili di un disboscamento selvaggio

Si tratta di un boscaiolo del posto e di due proprietari delle superfici interessate che gli hanno commissionato i lavori. Tagliati circa 1000 mq di verde

Il Corpo Forestale dello Stato è riuscito a individuare i responsabili di un disboscamento selvaggio avvenuto nel comune di  Carpineto Sinello. Si tratta di un boscaiolo del posto, che a suo tempo ha eseguito materialmente il taglio, e di due proprietari delle superfici interessate che gli hanno commissionato i lavori. Tutti e tre sono stati denunciati per violazioni penalmente rilevanti sulla base della normativa vigente in materia di beni culturali e del paesaggio.

Nella località infatti a gennaio erano stati barbaramente tagliati a raso circa 1000 mq di bosco di alto fusto di latifoglie e una porzione di foresta incastonata nel suggestivo scenario del Castello Ducale “Bassi” di Carpineto Sinello. I rilievi e gli accertamenti tecnici eseguiti dagli uomini del Comando di Gissi, anche attraverso attrezzatura il GPS e i sistemi telematici in dotazione, hanno evidenziato l’abbattimento di ben 97 piante.

Oltre alla denuncia, nei confronti dei responsabili sono stati elevati due sommari processi verbali per le infrazioni accertate in materia forestale. "Colpisce la spregiudicatezza del gesto - dichiara il comandante provinciale Livia Mattei - colpisce il fatto che stiano aumentando questo genere di reati, alcuni dei quali da ricondurre probabilmente anche alla montante crisi economica, che sta investendo le aree rurali e montane. La certezza è che il bene ambiente non può né deve essere 'messo in discussione' da gesti scellerati e dirompenti sul territorio come quello descritto. Ed in tal senso il Corpo Forestale dello Stato si adopera".

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carpineto Sinello: presi i responsabili di un disboscamento selvaggio

ChietiToday è in caricamento