rotate-mobile
Martedì, 31 Gennaio 2023
Cronaca

Dirigente medico sotto inchiesta, la Asl di Chieti: "Massima collaborazione con la Procura"

Le indagini della guardia di finanza hanno portato alla confisca di somme di denaro e beni disposta dal gip del tribunale di Chieti a carico di un medico - lontano dal posto di lavoro da mesi - oltre ad altri indagati

La Asl Lanciano Vasto Chieti commenta ufficialmente l’inchiesta che ha portato alla  confisca di somme di denaro e beni disposta dal gip del tribunale di Chieti a carico di un medico, oltre ad altri indagati.

La direzione aziendale rende noto di aver offerto agli inquirenti "massima collaborazione nell’accertamento dei fatti relativi" specificando che il dirigente medico in questione, che era componente della commissione giudicatrice della gara oggetto d’inchiesta, è lontano dal posto di lavoro da mesi. 

"Oltre ad aver messo a disposizione della magistratura tutti i documenti riferiti alla gara in oggetto - sottolinea la Asl - ha anche assunto provvedimenti finalizzati a garantire i servizi nel rispetto assoluto delle norme di legalità e trasparenza. Sono state indette, infatti, nuove gare sulle linee di attività appaltate alla Cooperativa al centro delle indagini, dopo aver preso atto del venir meno del requisito generale di affidabilità e integrità della stessa. Gli atti sono stati adottati a conclusione di una approfondita e articolata istruttoria tecnica, che sta portando a nuovi affidamenti per l’assistenza domiciliare, per l’assistenza domiciliare psichiatrica e per la riabilitazione psichiatrica".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dirigente medico sotto inchiesta, la Asl di Chieti: "Massima collaborazione con la Procura"

ChietiToday è in caricamento