menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

D'Annunzio, la mail del dg ai dipendenti: restituite 8 milioni

Filippo Del Vecchio manda una mail a 113 fra ex e attuali dipendenti dell'Ateneo: chiede di fare chiarezza sulla legittimità delle indennità percepite dal 2001

I soldi riscossi ‘illegittimamente’ negli ultimi 12 anni devono essere restituiti. Una mail bomba è stata inviata ieri sera a 113 dipendenti dell’università D’Annunzio dal direttore generale Filippo Del Vecchio. Chiede ai destinatari, che dal 2001 al 2013 sotto la dirigenza di Marco Napoleone hanno avuto premi, extra, promozioni, di restituire la bellezza di 8 milioni e mezzo di euro. Non subito chiaramente. Mentre immediate sarebbero le indagini partite per capire come e perché siano stati ottenuti certi incarichi e indennità durante l'era Napoleone.

Nel documento inviato da Del Vecchio compaiono tutti i nomi dei 113 precettati e le cifre da restituire, che arrivano singolarmente anche a 69 mila euro. Perché quegli 8 milioni e 442 mila euro erogati per indennità di turno, di posizione, di rischio per Del Vecchio sembrerebbero frutto di decisioni ad personam. Della questione sono già stati interessati i sindacati.

Se dunque verrà fuori che le somme sono state percepite illegittimamente, la questione sarà segnalata alla corte dei conti. L’eventuale denaro da restituire andrà a integrare il fondo accessorio di Ateneo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento