menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dipendente comunale rimproverato dal comandante della polizia locale, il giudice del lavoro annulla la sanzione

Il giudice del lavoro di Chieti ha stabilito ingiusta la sanzione nei confronti di un dipendente del Comune di Francavilla al mare. Ne dà notizia la Uil Fpl di Chieti

Il giudice del lavoro del tribunale di Chieti, Ilaria Prozzo, ha annullato la sanzione disciplinare a carico di un dipendente del Comune di Francavilla al mare che aveva presentato ricorso dopo essere stato sanzionato con un rimprovero scritto dal comandante della polizia locale.

Ne dà notizia la Uil Fpl di Chieti, che ha affiancato il dipendente insieme agli avvocati Tommaso e Leonardo Cieri del foro di Chieti. In particolare, accogliendo il ricorso sia in fatto che in diritto, il giudice ha stabilito che "l comandante era incompetente a irrorare la sanzione, che non sono stati rispettati i termini a difesa del lavoratore come previsto dall’articolo 55 bis del decreto legislativo 165/01" e ha riconosciuto "’insussistenza dei fatti contestati e l’assenza di una condotta dolosa o colposa". Al dipendente saranno rimborsate anche le spese legali.

“Da un lato siamo contenti per come è andata a finire questa vicenda – commentano dalla Uil Fpl Chieti – in quanto il lavoratore ha dimostrato la sua estraneità, ottenendo l’annullamento della sanzione. Dall’altro, ci preme ricordare che per tali cause, se perde il dipendente paga di tasca sua, se perde l’amministrazione paga tutta la collettività. La Uil Fpl, dopo l’attenta valutazione dei fatti, sarà sempre accanto ai lavoratori ingiustamente sanzionati o ai quali sono negati i diritti”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Coronavirus, uomo deceduto a Chieti: positivo alla variante brasiliana

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento