Cronaca

Passaggio al digitale terrestre: dal 7 maggio lo switch off a Chieti e provincia

In provincia di Chieti i lavori partono l'8 maggio dal capoluogo fino ad arrivare al 18 nei comuni più a sud. I nuovi canali digitali saranno visibili con una tv di nuova generazione o acquistando un decoder. Contributi per gli anziani indigenti

Manca meno di un mese allo switch off in Abruzzo e nella provincia di Chieti. I lavori per spegnere i canali televisivi analogici nella regione, una delle ultime in Italia, cominceranno il 7 maggio e finiranno il 18. Dopo questa data sarà impossibile guardare la tv con televisori non dotati di un decoder digitale. 

In provincia si inizia l’8 maggio dal capoluogo, per poi passare ad Atessa, Francavilla al Mare, Guardiagrele, Lanciano, Ortona, San Giovanni Teatino. Toccherà man mano a tutto il territorio fino al 18 maggio, quando l’analogico sarà definitivamente spento nei comuni più a sud: Vasto, Casalbordino, San Salvo. 

Sono due le soluzioni per adeguarsi e continuare ad usufruire di tutti i canali, compresi quelli gratuiti che l’avvento del digitale metterà a disposizione degli utenti. A chi può permetterselo, basta acquistare una tv di ultima generazione, dotata di tuner digitale intergrato; in alternativa si può comprare un decoder, con cifre che variano da poche decine di euro in su, e collegarlo al vecchio schermo. 

Lo Stato offre un contributo di 50 euro riservato ai cittadini abruzzesi dai 65 anni in su (compiuti entro la fine del 2012) che non ne abbiano usufruito in passato. Per ottenerlo bisogna essere in regola con il pagamento del canone Rai e dimostrare di aver avuto nel 2010 un reddito inferiore ai 10 mila euro. Basta recarsi da uno dei rivenditori convenzionati, esibire il codice fiscale e compilare un modulo per l’autocertificazione.

Ma si tratta forse di criteri troppo restrittivi: considerato che il canone Rai costa 112 euro, un anziano indigente potrebbe aver difficoltà a pagarlo. In quel caso sarebbe automaticamente escluso dal contributo statale, e rischierebbe di non poter più guardare la televisione.

Per chiarire ogni dubbio e per informazioni sui punti vendita autorizzati il Ministero dello Sviluppo economico ha messo a disposizione un numero verde (800-022000) attivo dal lunedì al sabato, dalle 8 alle 20.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Passaggio al digitale terrestre: dal 7 maggio lo switch off a Chieti e provincia

ChietiToday è in caricamento