Cronaca

Di Primio: "Grandi opere in arrivo e nessun problema in maggioranza"

Durante la conferenza stampa di fine anno il Sindaco ha annunciato la progettazione di grandi opere che cambieranno la vita della città: un collegamento veloce con lo scalo, uno Studentato, 350 nuovi parcheggi. "Chieti non rinuncerà ai servizi sociali nè alle manifestazioni culturali"

Clima disteso in occasione del bilancio di fine anno al Comune di Chieti quando questa mattina il sindaco Umberto Di Primio ha convocato assessori e giornalisti per fare il punto di un anno di amministrazione.

Senza dare voti alla sua giunta incravattata, fatta eccezione per l’unica donna, l’assessore alle Politiche Sociali Emilia De Matteo, Di Primio ha elencato per bene ciò che è stato fatto e ciò che si farà a Chieti nei prossimi tempi partendo però dai dati critici. “Rispetto alla normalità – ha esordito – questo Comune sta lavorando con 154 unità in meno e gli innalzamenti dei livelli di tassazione non sono stati fatti a cuor leggero: per far fronte ai sempre minori trasferimenti statali abbiamo aumentato l’aliquota Irpef dello 0,15%  e questo peserà alle famiglie teatine 20 euro in più l’anno”.

Tagli, ma anche certezze: “Non abbiamo falciato alcun servizio alle politiche sociali – ha detto il Sindaco – che si sono distinte nell’anno appena trascorso per l’istituzione di uno Sportello Antiviolenza e la definizione del Piano Locale per la non autosufficienza”. Allo stesso tempo l’amministrazione ha assicurato che, nonostante la crisi, Chieti e i suoi ospiti non dovranno rinunciare a quelle manifestazioni ormai entrate nel dna della città come il Maggio teatino o gli Eventi scalini, che pure fanno bene all’economia della stessa.

Passando alle grandi opere da realizzare, avviate o ereditate dal centrosinistra, una su tutte è sembrata riempire d’orgoglio il primo cittadino: il progetto di collegamento veloce tra Chieti e Colle dell’Ara, “nei primi mesi del 2012 pubblicheremo i bandi: sarà un momento storico per la città” assieme a quando, questo però non prima del 2014-2015, si concretizzerà l’ipotesi di riportare circa 600 studenti universitari in centro, con la creazione di uno Studentato, che avverrà recuperando tre immobili abbandonati (l’ex Caserma Pierantoni e gli istituti “SS. Rosario” e “Santa Maddalena”). Per realizzare queste opere, assieme ai nuovi parcheggi in via Ciampoli e al nuovo cimitero a Chieti scalo, il Comune di Chieti ha recuperato negli ultimi 3 mesi oltre 6 milioni di euro. “Il parcheggio- ha spiegato il Sindaco -  regalerà alla città ulteriori 350 posti auto e consentirà di liberare piazza San Giustino laddove nel 2012 inizieranno le opere di recupero di Palazzo d’Achille, sede storica del Comune di Chieti”.

Tra i lavori pubblici ultimati, il Sindaco ha elencato il restyling di via Amiterno a Chieti scalo, lo sblocco dei lavori al parco giochi del Tricalle, che verrà inaugurato a breve, soffermandosi poi sui vari interventi di viabilità. 

L’attività più importante svolta dagli uffici – ha proseguito - è stata finalizzata alla creazione delle condizioni affinché i grandi progetti contenuti nel programma elettorale possano essere concretizzati e mi riferisco ai programmi ricompresi nei Pisu - Programmi integrati di sviluppo urbano”. C’è anche un’importante novità per richiamare chi vorrà investire in città, ovvero la possibilità di usufruire di uno dei locali sfitti lungo via Cesare De Lollis godendo di una riduzione delle tassazioni.

“Da parte della mia amministrazione c’è  la volontà forte di agevolare qualsiasi attività che possa tamponare l’emorragia di posti di lavoro e invertire il trend negativo sull’occupazione dando risposte rapide sia alle imprese, sia ai cittadini” ha spiegato Di Primio citando a tal proposito il progetto In.Te e quello sulla riqualificazione dell’ex Zuccherificio a Chieti Scalo.

Sul Piano di Riordino scolastico, tema che ha tenuto banco negli ultimi giorni sui quotidiani, il Sindaco ha ammesso di essere riuscito assieme all’assessore Giampietro nel difficile compito di riorganizzare i plessi scolastici in 4 Istituti Comprensivi, non senza aver dovuto subire pressioni da parte di alcuni genitori. Mentre sulla questione mercati rionali non ha nascosto che, anche se c’è stata una risistemazione a Chieti alta, “una collocazione ideale del mercato non l’avremo mai”.

Durante l’incontro di fine anno il sindaco ha anche evidenziato il risultato positivo raggiunto dal’assessore Bevilacqua riguardo alla raccolta differenziata, ricordando che la città di Chieti è uscita sul Sole 24ore tra le prime in Italia per progettazione ambientale, tuttavia “la qualità della pulizia in città non è allo stesso livello”.

A chi pensa che tra le file della maggioranza ci siano da tempo troppi mal di pancia poi, Di Primio non le ha mandate a dire: “Mai la bocciatura di una delibera presentata, mai una richiesta per la sostituzione di una delega – ha concluso – sento tuttavia il dovere di richiamare i consiglieri di maggioranza ad un maggior senso di responsabilità perché, non si può certo parlare di un problema di maggioranza con 25 membri”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Di Primio: "Grandi opere in arrivo e nessun problema in maggioranza"

ChietiToday è in caricamento