menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Decoro urbano: mozione di Di Paolo sulla gestione dei rifiuti

Il consigliere chiede di garantire il decoro cittadino e istituire un tavolo tecnico per “una mappatura delle aree adibite al conferimento dei rifiuti urbani e pianificare i controlli del caso utili a far rispettare le leggi e i regolamenti in tema di raccolta differenziata dei rifiuti"

Mozione sul decoro urbano firmata dal capogruppo di Giustizia Sociale, Bruno Di Paolo, che invoca un intervento urgente per evitare “un’emergenza rifiuti in città”.

Il consigliere chiede di predisporre “con la massima urgenza, tutti gli atti necessari a garantire il decoro cittadino, attraverso un accurato controllo sul conferimento dei rifiuti da parte dei cittadini, nel rispetto di quanto disciplinato dal regolamento comunale in materia di rifiuti urbani”. Chiede inoltre l’istituzione di un tavolo tecnico sul problema della gestione dei rifiuti a Chieti, per definire “una mappatura delle aree adibite al conferimento dei rifiuti urbani e pianificare i controlli del caso utili a far rispettare le leggi e i regolamenti in tema di raccolta differenziata dei rifiuti".

Sotto il mirino di Di Paolo la gestione dei rifiuti dopo gli ultimi cambiamenti del Comune. “In via Nicola da Guardiagrele - dice - per risolvere il dilemma su dove posizionare i bidoni e i bidoncini condominiali, è stata realizzata una rastrelliera con pioli su cui bisogna appendere i mastelli a seconda del calendario di raccolta quotidiano. Una soluzione più complicata rispetto ai bidoni con la chiave che c’erano in precedenza, che stimolerà i furbetti del rifiuto a depositare di tutto e di più nelle zone in cui persistono simili idee e che aumenterà i contenziosi perché il cittadino non ci starà a pagare eventuali multe per depositi incerti e di dubbia provenienza”. 

Inoltre questa soluzione, denuncia Di Paolo, sarebbe in contrasto con il regolamento comunale. “Eppure, sottolinea Di Paolo, l’aumento del 16% della tassa sui rifiuti impartito dall’amministrazione del sindaco Di Primio lasciava immaginare tutt’altro servizio da offrire all’utenza”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Variante inglese del Covid, boom di casi a Guardiagrele

Attualità

Abruzzo in zona arancione: cosa cambia da oggi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento