rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Cronaca

Deposito incontrollato di rifiuti: la Capitaneria di porto interviene nei confronti di un'azienda di vernici

Misure in un colorificio che non curava il corretto smaltimento dei rifiuti e depositava gli stessi all’interno della propria area industriale

La capitaneria di porto di Pescara è intervenuta nei confronti di un colorificio situato nella zona industriale di Chieti il quale non curava correttamente lo smaltimento dei rifiuti e depositava gli stessi all’interno della propria area. È quanto emerso dalle verifiche del nucleo operativo di polizia ambientale che hanno proceduto nei confronti della società dedita alla produzione di vernici.

I militari hanno riscontrato un quantitativo totale di rifiuti incontrollati pari a 350 metri cubi, ben oltre il limite dei 30 metri cubi riconosciuto quale limite massimo di deposito temporaneo previsto dalle disposizioni normative del codice dell’ambiente.

Constatato l’illecito, gli stessi hanno informato la procura della Repubblica e hanno proceduto a notificare un’apposita prescrizione con la quale la Capitaneria ha impartito tempi e misure volte a garantire il corretto smaltimento dei rifiuti e la cessazione di eventuali situazioni di pericolo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Deposito incontrollato di rifiuti: la Capitaneria di porto interviene nei confronti di un'azienda di vernici

ChietiToday è in caricamento