rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca Paglieta

Rifiuti speciali abbandonati in vecchi capannoni: blitz dei forestali, denunciato il titolare di un attività

Sono stati sottoposti a sequestro preventivo una miscellanea di materiali quali tubi, cisterne esauste, sacchi di gesso, lana di roccia, amianto, metallo e liquidi da caratterizzare

Rifiuti, anche pericolosi, tenuti a ridosso e all'interno di capannoni industriali, a Paglieta. Per questo, il presidente del consiglio di amministrazione di un'azienda è stato denunciato dai carabinieri forestali di Lanciano per deposito incontrollato e illecita gestione di rifiuti speciali, pericolosi e non. 

I militari hanno trovato diversi rifiuti all’interno di aree e fabbricati non interdetti, ma in evidente stato di abbandono. Sono stati sottoposti a sequestro preventivo una miscellanea di materiali quali tubi, cisterne esauste, sacchi di gesso, lana di roccia, amianto, metallo e liquidi da caratterizzare.

All’indagato è stata contestata la violazione dell’articolo 256 del Codice dell’Ambiente, che prevede la pena “dell'arresto da 3 mesi a 1 anno o l'ammenda da 2.600 euro a 26mila euro per chiunque effettui un’attività di raccolta, trasporto, recupero, smaltimento, commercio ed intermediazione di rifiuti in mancanza della prescritta autorizzazione”.

Alla luce del fatto che i capannoni presenti nel sito oggetto di controllo potessero rappresentare una concreta situazione di pericolo per gli eventuali avventori e in considerazione della vetustà delle strutture, in parte crollate, i militari hanno contestato all’indagato anche l’art. 677 del codice penale, omissione di lavori in edifici che minacciano rovina.

Schermata 2021-10-19 alle 10.40.42-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti speciali abbandonati in vecchi capannoni: blitz dei forestali, denunciato il titolare di un attività

ChietiToday è in caricamento