menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Serviva da bere al bancone a clienti senza mascherina: denunciato il titolare di un bar chiuso due volte in due giorni

Al centro commerciale di Ortona sono stati chiamati i carabinieri perché un uomo si rifiutava di indossare i dispositivi di protezione

Pe due volte in due giorni è stato sorpreso a violare le normative anti Covid. Per questo il titolare di un bar di Ortona, nel giorno dell'Epifania, è stato denunciato e il locale è stato chiuso per due volte in due giorni. 

I carabinieri della compagnia di Ortona hanno sorpreso il titolare somministrare alcolici a un avventore visibilmente ubriaco, che non indossava la mascherina. Con lui sono state sanzionate altre 10 persone, tutte senza dispositivi di protezione.

La compagnia dei carabinieri di Ortona ha intensificato i servizi di controllo del territorio in occasione delle festività dell’Epifania per verificare il rispetto delle norme di comportamento di contrasto alla pandemia da Covid 19.

A scopo principalmente preventivo e dissuasivo sono stati predisposti diversi controlli alla circolazione stradale lungo le principali arterie stradali ed è stata attuata la vigilanza preventiva nei luoghi di possibili assembramenti, come esercizi pubblici e i corsi dei centri storici dei comuni dell’ortonese.

Nel centro commerciale Ortona Center un equipaggio dell’aliquota radiomobile è intervenuta su segnalazione al 112 per la presenza di un avventore privo di mascherina. L’uomo è stato individuato e, dopo non poche insistenze e rimostranze, ha fornito ai carabinieri i documenti di identità ed è stato quindi sanzionato per il mancato uso dei dpi e invitato ad indossare la mascherina protettiva.

La stessa sera, a notte fonda, sempre un equipaggio dell’aliquota radiomobile è intervenuto in un noto bar del centro urbano dove ha sorpreso, con la serranda semiabbassata, 6 avventori intenti a consumare alcolici e senza indossare la mascherina. Tutti sono stati sanzionati; uno di loro era visibilmente sotto i fumi dell’alcool e gli è stata contestata anche la sanzione per ubriachezza in luogo pubblico, mentre il gestore è stato denunciato in stato di libertà alla procura della Repubblica di Chieti per avergli somministrato ancora alcolici quando già era visibilmente ubriaco.

Il bar è stato quindi chiuso in attesa dei provvedimenti della prefettura di Chieti, ma la sorpresa è stata che il giorno seguente i carabinieri della stazione di Ortona, nel verificare l’ottemperanza di sospensione delle licenze disposta il giorno precedente, hanno constatato che il locale era aperto e che serviva regolarmente bevande ad altri 5 avventori che, anche in questo caso, non indossavano i dispositivi di protezione individuali e sono stati quindi sanzionati. Il bar è stato nuovamente chiuso, così come è stata informata la Prefettura di Chieti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento