menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Gli ritirano la patente, ma continua a guidare e dà un nome falso ai carabinieri: denunciato

L'uomo è stato fermato in Campania dai carabinieri: prima ha raccontato di aver dimenticato la patente a casa, poi ha dato false generalità

Nonostante gli fosse stata ritirata la patente, continuava a guidare la sua automobile. Per evitare di subire conseguenze peggiori, quando è stato fermato dai carabinieri, ha fornito un nome falso. Ma il suo tentativo è stato inutile: l'uomo, un 40enne della provincia di Chieti, è stato denunciato dai carabinieri di Ariano Irpino. 

Come racconta Avellino Today, l'uomo è stato denunciato in stato di libertà alla procura della Repubblica di Benevento, con l'accusa di false dichiarazioni sulla identità e guida con patente revocata. 

L'episodio è accaduto ieri a Flumeri (Avellino). La pattuglia dell'aliquota radiomobile, nel corso di un'attività di controllo, ha notato una vettura che, alla vista dei militari, ha fatto una manovra improvvisa, per tentare di evitare il controllo. 

A quel punto i carabinieri, insospettiti, hanno deciso di fermare l'auto, ma il conducente ha spiegato di aver dimenticato la patente a casa. Immediatamente è scattata la comparazione con la foto presente sul Sistema Informativo della Motorizzazione Civile e sono stati eseguiti accertamenti in caserma, che hanno confermato quanto i carabinieri avevano già intuito: le generalità fornite dall'automobilista erano false. 

Si è scoperto così che gli era stata revocata la patente e, messo alle strette, il 40enne chietino non ha potuto far altro che ammettere la verità, spiegando di aver tentato così di evitare la denuncia. Ma è stato un tentativo vano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento