Domenica, 1 Agosto 2021
Cronaca

A spasso con la macchina sequestrata dalla procura: denunciato un giovane

Pensava che nessuno avrebbe controllato, ma i carabinieri sono passati davanti casa sua e hanno subito notato che il veicolo non era più nel cortile

Ha deciso di andare a farsi un giro con un'automobile sequestrata, pensando, forse, che nessuno avrebbe controllato che il mezzo non era rimasto fermo. E invece, i carabinieri lo hanno scoperto e denunciato per sottrazione di cose sottoposte a sequestro alla procura di Chieti. 

È accaduto a un giovane di 26 anni Guardiagrele, già noto alle forze dell'ordine, a cui era stata affidata l’auto della sorella in custodia giudiziale, perché qualche tempo fa i carabinieri lo avevano trovano alla guida senza patente.

Quel giorno gli era stato intimato di custodirla nel cortile di casa, è stato preso il numero dei chilometri percorsi fino a quel momento e i militari gli hanno spiegato che per nessun motivo avrebbe dovuto utilizzarla.

Forse però il 26enne guardiese non si aspettava che i carabinieri della stazione di Guardiagrele avrebbero anche controllato che la macchina non si muovesse di un millimetro. 

Infatti, di passaggio davanti casa del ragazzo, si sono accorti che l’auto non c’era. I militari hanno suonato il campanello e hanno trovato in casa solo la compagna del giovane, la quale ha ammesso che lui era "andato a farsi un giro".

A quel punto, ai militari altro non è restato che informare la donna che il compagno sarebbe stato denunciato per sottrazione di cose sottoposte a sequestro alla Procura di Chieti.

A nulla è servito il fatto che quella stessa sera il veicolo sia ricomparso al suo posto nel cortile della coppia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A spasso con la macchina sequestrata dalla procura: denunciato un giovane

ChietiToday è in caricamento