Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca

Appena uscito dal carcere, evade dagli arresti domiciliari per far visita alla sorella: denunciato un uomo

Dalla Casa lavoro di Vasto, dove era stato recluso per reati legati allo spaccio, sarebbe dovuto andare immediatamente nella sua casa di Pescara, ma ha fatto una deviazione a Chieti

Era appena uscito dal carcere, ma anziché recarsi immediatamente nella sua abitazione di Pescara, dove avrebbe dovuto scontare gli arresti domiciliari, è andato a Chieti, dove risiede la sorella, facendola salire in auto. 

Per questo un uomo di 37 anni di origini albanesi, fermato casualmente dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile, è stato denunciato per evasione. 

L'uomo era appena stato rilasciato dalla Casa Lavoro di Vasto, dove si trovava da tempo per spaccio di stupefacenti.

Sul verbale che lo sottoponeva agli arresti domiciliari rilasciato dal personale della polizia penitenziaria era chiaramente scritto che, dal carcere, doveva recarsi immediatamente nella propria abitazione a Pescara, percorrendo la via più breve e che non avrebbe dovuto avere nessun tipo di contatto con persone estranee al proprio nucleo familiare convivente.

Ma, forse inebriato dalla sensazione di libertà e pensando in nessun controllo, ha fatto una deviazione a Chieti per vedere la sorella.

Insomma, non ha fatto nemmeno in tempo ad uscire dal carcere che subito ha commesso un altro reato, che si aggiungerà al proprio curriculum.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Appena uscito dal carcere, evade dagli arresti domiciliari per far visita alla sorella: denunciato un uomo

ChietiToday è in caricamento