menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ricevevano il reddito di cittadinanza senza averne diritto: devono restituire 9mila euro a testa

Uno non aveva comunicato di aver ricevuto una condanna con l’interdizione perpetua dai pubblici uffici, l'altro non aveva denunciato il possesso di una Bmw e una Mercedes: dovranno risponderne anche all'autorità giudiziaria

Avevano ottenuto il reddito di cittadinanza, ma non ne avevano i requisiti. Per questo, due persone sono state segnalate all'autorità giudiziaria e non riceveranno più il beneficio. 

La scoperta è stata fatta dai carabinieri del comando stazione di Castiglione Messer Marino, dopo un'indagine sui percettori del reddito di cittadinanza. I due, entrambi di Castiglione, nonostante non ne avessero diritto, avevano comunque ottenuto il sostegno economico. 

Il primo, un 50enne, ha omesso di comunicare all'Inps di essere stato condannato con l’interdizione perpetua dai pubblici uffici. 

Un altro uomo, coetaneo, non ha dichiarato il possesso di due autovetture aventi cilindrata superiore ai 1.600 CC, una Mercedes e una Bmw, e la sopravvenuta perdita dei requisiti previsti dalla legge.

I due precepivano da circa un anno un assegno mensile compreso tra i 400 e i 500 euro circa. 

L’Inps ha immediatamente interrotto l’erogazione del beneficio e ha avviato le previste procedure di recupero delle somme versate per un totale di circa 9 mila euro a testa. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento