Cronaca

Aggressione scalo, incastrati dalle locandine: denunciati 3 minorenni

Avevano conservato le locandine dei quotidiani in cui si parlava dell'aggressione da loro compiuta un mese fa all'uscita da un pub a Chieti scalo. La polizia le ha trovate assieme a una mazza da baseball. Sono stati denunciati

Chissà se si erano sentiti importanti o, al contrario, avevano avuto paura nel leggere la notizia dell'aggressione ai danni di quattro ventenni che li vedeva come autori, anonimi, il giorno dopo sui quotidiani locali. I fatti risalgono all'8 gennaio scorso quando, all'uscita da un pub a Chieti scalo, quattro persone ne hanno picchiate altrettante mandandole in ospedale.

Subito dopo l'episodio era stato denunciato solo uno dei responsabili, L.A., 18enne. Ma quelle locandine dei giornali che parlavano di loro e che hanno conservato, assieme alla mazza da baseball che avrebbero usato per colpire, sono state trovate durante le perquisizioni effettuate oggi (17 febbraio) nelle loro abitazioni dalla Squadra Mobile della Questura, che è riuscita a scoprirli. I tre minorenni, tutti di Chieti, sono stati denunciati in stato di libertà.

Tenendo conto dell'età degli indagati, i provvedimenti di perquisizione sono stati emessi sia dalla Procura della Repubblica di Chieti che dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni de L’Aquila.

 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggressione scalo, incastrati dalle locandine: denunciati 3 minorenni

ChietiToday è in caricamento