Cronaca Vasto

Dopo aver chiesto la cartina a un ragazzo, gli rompono la gamba: denunciate due persone, rischiano anche il Daspo "Willy"

Si tratta di un uomo di 40 anni e di un giovane di 20, identificati dalla polizia grazie al racconto dei testimoni: l'aggressione fuori da un locale nel centro storico di Vasto

Sono stati individuati e denunciati due uomini ritenuti responsabili di una violenta aggressione nel centro di Vasto, la notte dello scorso 14 settembre. Si tratta di un 40enne vastese e di un 20enne romano, che devono rispondere di lesioni dolose gravi in concorso con altri, che devono ancora essere identificati.

In più, i due rischiano il cosiddetto Daspo "Willy", dal nome del giovane Willy Duarte Montero, aggredito a morte a Colleferro nel settembre dell'anno scorso. La questura di Chieti stsa valutando il provvedimento, vista la pericolosità sociale dei due e l'accertata necessità di prevenire altri gravi pericoli che minacciano l'incolumità dei cittadini. 

Nella notte del 14 settembre, una volante del commissariato di Vasto era intervenuta in centro storico, dopo la segnalazione di una rissa davanti a un locale. Sul posto, gli agenti avevano appurato che un gruppo di ragazzi aveva aggredito gli avventori di un bar, per poi allontanarsi verso la Loggia Amblingh. 

Ad avere la peggio un giovane di Vasto, che lamentava dolori agli altri. Subito soccorso dal 118, al giovane venne riscontrata una frattura del femore, per cui era stato sottoposto a un intervento chirurgico all'ospedale San Pio. 

Intanto i testimoni dell'aggressione aveva fornito agli agenti elementi utili per ricostruire l'accaduto e individuare gli aggressori: uno di questi, fu identificato la stessa notte, mentre vagava a torso nudo fra i vicoli del centro. 

Nei giorni seguenti, gli investigatori del commissariato sono riusciti a ricostruire l'accaduto e denunciare i responsabili. 

Secondo quanto appurato, due ragazzi avrebbero chiesto una cartina a un coetaneo, che avrebbe rifiutato, spiegando di non averla. A quel punto, si sarebbe scatenata la violenza dei due e dei loro amici. 

Il branco, dopo aver confabulato qualcosa, si era rivolto con fare minaccioso verso la vittima, mentre una delle persone oggi denunciate gli si scagliava contro, spingendolo con violenza e facendolo cadere a terra, insultandolo. Un'altra persona, invece, dopo aver inveito contro il giovane rimasto ferito, aveva aggredito gli avventori del bar, facendoli così desistere dall'aiutare il povero malcapitato. 

Il lavoro della polizia ha permesso di identificare i due: il 40enne è già noto alle forze dell'ordine per porto abusivo di armi, il 20enne per oltraggio, resistenza, lesioni a pubblico ufficiale e danneggiamento. 

Ora, sui due pende anche la possibilità di ricevere il Daspo Willy: si tratta di una misura di prevenzione che vieta di accedere all'interno di determinati esercizi commerciali. La violazone comporta responsabilità penali ed è punita con la reclusione da 6 mesi a 2 anni e la multa da 8mila a 20mila euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo aver chiesto la cartina a un ragazzo, gli rompono la gamba: denunciate due persone, rischiano anche il Daspo "Willy"

ChietiToday è in caricamento