Le ragazze del night club lavoravano come prostitute: denunciate tre persone

Blitz degli agenti del commissariato di Lanciano in un locale notturno della zona, dove i clienti sono stati trovati in atteggiamenti intimi con le ragazze. Sanzioni amministrative ai titolari di sale scommesse

Tre denunciati per sfruttamento della prostituzione, sanzioni amministrative per migliaia di euro e penali a carico di una persona. È il bilancio delle attività di controllo amministrativo portati a termine nel fine settimana dagli agenti del commissariato di Lanciano, diretti dal vice questore Lucia D'Agostino. I controlli, disposti dal questore di Chieti Ruggiero Borzacchiello, sono stati intensificati nel periodo delle festività natalizie.

Così, gli agenti di Lanciano hanno passato in rassegna diversi esercizi commerciali e sale scommesse in città e nelle zone limitrofe. Nel corso dei controlli, sono state trovate diverse anomalie, che hanno portato a sanzioni amministrative per diverse migliaia di euro. Inoltre, il titolare di una sala scommesse dovrà rispondere anche sul fronte penale per le violazioni al Tulps (Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza). 

Il caso più eclatante, però, riguarda i responsabili di un locale notturno della zona frentana, denunciati alla procura della Repubblica di Lanciano per il reato di sfruttamento della prostituzione. Si tratta di M.G., 59 anni, K.L. (43), entrambi residenti a San Vito Chietino, e di M.M., 44 anni, di Pescara. 

Gli agenti tenevano sotto osservazone da tempo il night. Finché, nella notte tra sabato e domenica scorsi, hanno fatto irruzione. Quando gli agenti sono arivati, hanno trovato alcuni clienti in atteggiamenti intimi inequivocabili con le ragazze presenti nel locale, tutte extracomunitarie con regolare permesso di soggiorno. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Inoltre, da ulteriori controlli, è emerso che il locale operava con lo statuto di un circolo privato, era cioè registrato come un'associazione senza scopo di lucro. Su questo aspetto, sono in corso ulteriori accertamenti sotto il profilo amministrativo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bimbo si accascia nei pressi di Ikea: vigilante gli salva la vita dopo il massaggio cardiaco

  • Lanciano in lutto per Mirella: domani l'ultimo saluto alla 41enne morta nell'incidente a Pescara

  • Beve una bibita e inizia a vomitare sangue: 15enne soccorso elicottero sul monte Amaro

  • Incidente al Foro a Francavilla: tre vetture coinvolte, due feriti

  • Coronavirus: ci sono altri 39 positivi, la maggior parte sono migranti ospitati in Abruzzo

  • Applausi per Salvini, che scherza: "Ma qui si elegge il presidente della Repubblica?". Polemiche per gli assembramenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento