"A spasso senza validi motivi": 17 persone denunciate dalla Finanza, anche due ristoratori al lavoro

Chi a passeggio con l'amica arrivata dall'estero, chi davanti al pub chiuso "per collegarsi al wi-fi": tutti sono stati denunciati per “inosservanza dei provvedimenti dell’autorità”

A spasso senza validi motivi: con l’amica appena arrivata dall’estero, davanti al pub chiuso in cerca della connessione a internet, a fare benzina in un altro Comune e persino a lavorare nel ristorante. Per tutti sono fioccate le denunce da parte della Guardia di Finanza che ha controllato oltre 500 locali ed esercizi pubblici della provincia di Chieti per verificare l’obbligo di chiusura imposto dal Governo per prevenire il contagio da Covid-19.

Durante questi controlli, appunto, le Fiamme Gialle hanno denunciato 17 persone per il mancato rispetto del decreto che limita la mobilità dei cittadini o per avere fornito sul posto di controllo dichiarazioni mendaci.

Nello specifico 9 persone sono state denunciate a Lanciano, 8 a Ortona e 8 a Francavilla al mare. 

“L’invito ormai noto è quello a non uscire di casa – rammentano dal comando provinciale della GdF - se non per esigenze strettamente necessarie legate a motivi di lavoro, salute e di assoluta necessità indicati dal decreto, ma molti dei soggetti controllati non hanno fornito giustificati motivi circa la presenza nei luoghi del controllo. Molte delle persone controllate non avevano la prevista autocertificazione, ma soprattutto non hanno comprovato una valida motivazione lavorativa, di salute, o altre reali situazioni di necessità”.

 A Fossacesia due uomini hanno dichiarato di essere usciti per fare rifornimento di carburante, sebbene provenienti da altro comune pure fornito di pompe di benzina; a Lanciano tre persone sono state trovate in giro senza alcun giustificato motivo; un soggetto, trovato nei pressi di un pub chiuso con il cellulare in mano, ha dichiarato di trovarsi lì per usufruire della connessione wi-fi del locale, evidentemente ancora funzionante; altre due ragazze sono state trovate a passeggio, in compagnia di una terza persona, appena arrivata dall’estero. 

A Lanciano sono stati inoltre denunciati due soggetti intenti a lavorare nel proprio ristorante, nonostante l’obbligo di chiusura imposto dal Governo: in questo caso è stata proposta alla Prefettura la sospensione delle attività, come disposto dal decreto della Presidenza del Consiglio. 

Sempre nell’ambito dei controlli della Guardia di Finanza per contrastare l'inosservanza del decreto ministeriale, nei pressi di un’area di servizio di Francavilla al mare le Fiamme Gialle hanno rinvenuto rinvenuto un veicolo cargo con gru risultato rubato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Parallelamente, proseguono i servizi delle Fiamme Gialle a tutela dei consumatori finalizzati a contrastare l’aumento ingiustificato dei prezzi di dispositivi di protezione individuale, poco disponibili sul mercato e talvolta venduti sottobanco.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • DIRETTA - Elezioni comunali 2020: ballottaggio Di Stefano-Ferrara

  • Comunali Chieti: exit poll e prime proiezioni

  • Elezioni comunali, i voti ricevuti da tutti i candidati consiglieri

  • Torrevecchia in lutto per la scomparsa di Erica: aveva solo 26 anni

  • Chieti sceglie il nuovo sindaco: ha votato il 67,87%, più del 2015 - LA DIRETTA

  • La sfida elettorale riparte: Di Stefano e Ferrara al ballottaggio per governare Chieti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento