menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Un giovane denunciato per aver diffuso un audio con false notizie, nove scoperti in giro senza ragione

Continuano serrati i controlli dei carabinieri per chi non rispetta le disposizioni del decreto contro la diffusione del Coronavirus. Scoperto anche un uomo alla guida senza patente

Nove persone denunciate, nella sola giornata di oggi, la terza dall'emanazione del decreto del presidente del Consiglio dei ministri, per aver violato l'obbligo di non uscire, se non per ragioni serie. 

I carabinieri della compagnia di Chieti hanno individuato due persone a Francavilla, altrettante a Sambuceto e tre a Guardiagrele, in giro senza la prevista autocertificazione, ma soprattutto senza una valida e comprovata motivazione sanitaria, lavorativa o di necessità.

A Francavilla al Mare, due uomini di 26 e 45 anni sono usciti per comprare le ricariche delle sigarette elettroniche, tre persone di origine indiana di 24 e due di 41 anni sono arrivate fino a Guardiagrele per fare una passeggiata sotto le stelle, mentre a Sambuceto due coniugi di 45 e 44 anni di Pescara sono stati trovati a gironzolare nei pressi del Bocciodromo.

Oltretutto, uno dei soggetti stranieri è stato trovato alla guida senza mai aver conseguito la patente. Altre tre persone di origine pakistana, di 23, 42 e 28 anni, appena scesi dall’autobus da Pescara provenienti da Città Sant’Angelo, volevano andare a fare un giro a Chieti.    

Severe punizioni anche nei confronti di chi, in un momento di estrema paura per tutti, mosso da spirito 'blogger', diffonde notizie allarmanti in merito a presunti contagi: è di oggi la denuncia da parte dei Carabinieri di Chieti, per procurato allarme, nei confronti di un giovane il quale, nell’intento di indurre le persone a restare a casa, ha diffuso un messaggio vocale affermando l’esistenza di un focolaio di contagi in un paese del chietino.

Il messaggio è diventato virale nel giro di una serata disseminando il panico generale. I Carabinieri stanno effettuando un monitoraggio sul web e social di tutte le fake news pubblicate in merito al coronavirus che riguardano l’Abruzzo ed in particolare la provincia di Chieti.   

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento