rotate-mobile
Cronaca Castel Frentano

Castel Frentano: ex stazione di Crocetta, la terra di nessuno

L'ex stazione ferroviaria di Crocetta, nei pressi di Castel Frentano, è un posto fuori dal tempo. Ora è in disuso, con i vagoni abbandonati che si stanno lentamente deteriorando

Si potrebbe pensare a lei come a una 'location' spettrale, essendo ormai abbandonata a se stessa. In realtà l’ex stazione ferroviaria di Crocetta, nei pressi di Castel Frentano, è un posto suggestivo e fuori dal tempo, dove le lancette dell'orologio sembrano essersi fermate. Molto probabilmente è rimasta una delle pochissime aree in tutta Italia in cui si trovino ancora vagoni fatiscenti. Una stazione (posta sotto sequestro dalla Gdf nel 2011) in cui, durante gli anni, è passata tanta gente e che oggi è in disuso.

Al di là dell'aspetto romantico, tuttavia, c'è un problema serio che coinvolge questo luogo: i treni lasciati al loro destino in quel di Crocetta si stanno lentamente deteriorando, vittime dell'usura e degli agenti atmosferici, e cominciano a rappresentare una minaccia per la pubblica incolumità. Molti di questi vagoni, infatti, sono addirittura di legno e potrebbero andare a fuoco, oppure ferire qualche ragazzino che magari per gioco (ma anche per imprudenza) scelga di addentrarsi al loro interno.

Degrado Crocetta, Castel Frentano -foto V.Fedecostante

Sì, perchè è semplicissimo entrare nei convogli, visto che non c'è alcun tipo di barriera o protezione, e di conseguenza l'accesso è libero. Poichè la pavimentazione di questi treni si è sfondata in diversi punti, lasciando scoperta la ferraglia arrugginita, appare evidente che farsi male sarebbe più semplice di quanto si possa credere. Visionando le foto scattate da Vincenzo Fedecostante per ChietiToday.it, si scorgono persino alcuni bidoni di nafta che ovviamente costituiscono un ulteriore pericolo. Non sarebbe male, perciò, se si provvedesse alla messa in sicurezza di questa "terra di nessuno".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castel Frentano: ex stazione di Crocetta, la terra di nessuno

ChietiToday è in caricamento