rotate-mobile
Cronaca Ortona

Declassamento Senologia del Bernabeo di Ortona, Carbone: un grave errore

Il reparto eccellenza abruzzese e punto di riferimento per le pazienti col cancro. Il segretario provinciale Fli definisce il provvedimento "un gravissimo errore che non fa altro che sferrare un grave colpo sulla sanità pubblica"

Ancora un declassamento ai danni della Asl locale programmato dal Governo regionale.

Si tratta della Senologia dell'ospedale 'Bernabeo' di Ortona: un reparto con oltre 7400 pazienti visitati in un anno e più di mille procedure chirurgiche per asportare il cancro alla mammella.

Sul caso interviene il segretario provinciale Fli, Alessandro Carbone, che definisce il provvedimento "un gravissimo errore che non fa altro che sferrare un grave colpo sulla sanità pubblica".
 

"Il governo regionale - dice Carbone - vede solo le priorità del bilancio e non tiene conto che con il declassamento vi è un chiaro rischio di depotenziare tutte le attività connesse al centro di senologia e che hanno fatto del Bernabeo un centro per la donna comprendendo anche il punto nascite e il centro di procreazione assistita. I continui tagli in campo sanitario, ospedaliero e territoriale stanno portando il livello dei servizi ben sotto la soglia della sicurezza e della normale risposta alla domanda di salute che la comunità dovrebbe vedere soddisfatta".

Tra l'altro in questo territorio  l'ospedale Bernabeo è divenuto un'eccellenza, un fiore all'occhiello della sanità Abruzzese e della Asl teatina in particolare. "L'operazione - conclude -  al contrario di quanto si dica registra un totale fallimento di questo governo regionale che con i suoi tagli va a colpire una struttura che non solo offre servizi a gran parte del territorio abruzzese, ma attira pazienti anche da fuori regione e questo rappresenta un grande paradosso".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Declassamento Senologia del Bernabeo di Ortona, Carbone: un grave errore

ChietiToday è in caricamento