menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
il taglio del nastro all'oncologia pediatrica

il taglio del nastro all'oncologia pediatrica

Day hospital oncologia pediatrica: tutto fermo dopo sette mesi

Inaugurazione in pompa magna a febbraio ma il servizio non è ancora attivo. Il segretario Cerulli (Cittadinanza Attiva) scrive alla Corte dei conti

Perché il day hospital dell’Oncologia Pediatrica dell’ospedale Santissima Annunziata, inaugurato lo scorso febbraio, non è ancora attivo?  Lo ha chiesto il segretario regionale di Cittadinanza Attiva, Aldo Cerulli, all’assessore regionale alla Sanità Silvio Paolucci e al manager della Asl Pasquale Flacco in una lettera inviata per conoscenza anche alla Procura regionale della Corte dei Conti per valutare l’eventuale danno erariale.

Il servizio al VII livello dell’ospedale di Chieti era stato inaugurato in pompa magna lo 20 febbraio, dopo i lavori di ristrutturazione e sistemazione degli arredi finanziati dall’associazione onlus Morgan Di Gianvittorio di Notaresco. I servizi ambulatoriali in day hospital sarebbero dovuti partire due giorni dopo, integrandosi con la Radioterapia Oncologica del policlinico e in sinergia con l’Ematologia Clinica di Pescara.Invece, dopo oltre sette mesi, sembra ancora tutto fermo.

Per questo Cittadinanza Attiva chiede di conoscere le motivazioni della mancata entrata in funzione del reparto spiegando che “il mancato utilizzo di una simile e importante struttura ospedaliera, oltre a comportare un grave danno alla salute dei bambini affetti gravi patologie evidenzia un danno erariale in quanto sia motivo di ritenere che, oltre alla copertura dei costi sostenuti dalla onlus, siano intervenute integrazioni finanziarie per il completamento dell'opera da parte della Asl".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È morto il notaio Giuseppe Tragnone: aveva 70 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento