Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Salute: è Chieti la città dove più ci si ammala di crepacuore

Secondo una ricerca della della Società Italiana di Cardiologia, le malattie cardiovascolari sarebbero la prima causa di morte in Abruzzo. Le malattie del cuore fanno più vittime a Chieti e provincia, con 1.729 decessi

Le malattie cardiovascolari mietono vittime a Chieti e provincia più che altrove con 1.729 decessi. A stabilire il preoccupante primato sono i dati della Società Italiana di Cardiologia, che verranno presentati tra sabato e lunedì al 72esimo congresso nazionale a Roma.

Le malattie del sistema circolatorio sono la prima causa di morte e la principale di ricovero ospedaliero in Abruzzo: in regione infatti, su 13.475 decessi ben 5.455 sono stati provocati da malattie del sistema circolatorio e 3.462 da tumori. "Che le malattie cardiovascolari siano la principale causa di morte  non è una novità. Ma non è sempre stato così - dice Salvatore Novo, presidente della Società Italiana di Cardiologia - Nei 150 anni dell'Italia è un primato che hanno 'conquistato' negli anni, correndo di pari passi ai cambiamenti sociali (si e' allungata la vita media) e ai progressi scientifici (pensiamo solo agli antibiotici)".

Nella nostra regione L'Aquila segue Chieti con 1.369 decessi, ci sono poi Teramo (1.217) e  Pescara (1.140).

La Sic però specifica anche che in tutta Italia, Abruzzo compreso, pur restando la prima causa di mortalità, le malattie cardiovascolari fanno meno vittime. Tra i 2003 e il 2007, in Abruzzo, il tasso di mortalità per malattie del sistema circolatorio fa registrare un -6,8% ogni centomila abitanti (-8,6% per gli uomini; -5,6% per le donne). In Abruzzo in un solo anno i ricoveri legati a malattie e disturbi dell'apparato cardiocircolatorio sono stati 39.208, dei quali 3.047 per infarto miocardico acuto.

"Tra le tante plausibili preoccupazioni legate alle malattie cardiovascolari - continua il professor Novo - si segnalano la paura di perdere il posto di lavoro, la mobilità, l'ansia di non arrivare alla fine del mese, le notizie sui grandi cambiamenti nel sistema pensionistico. Noi cardiologi - argomenta - vediamo sempre più italiani alle prese con 'batticuori' legati a stati ansiosi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salute: è Chieti la città dove più ci si ammala di crepacuore

ChietiToday è in caricamento