Cronaca

Due anni di Daspo urbano (Willy) a un giovane di Vasto che aveva innescato tafferugli e risse

A notificare il provvedimento al ragazzo di 20 anni sono stati i carabinieri della locale Compagnia

Daspo urbano, conosciuto come Daspo Willy, per un giovane di 20 anni di Vasto già noto alle forze dell'ordine. 
Il 20enne, nei giorni scorsi, si è reso responsabile di atteggiamenti violenti che hanno, in qualche occasione, innescato tafferugli e risse lungo la riviera vastese.

A emettere il provvedimento limitativo della libertà personale è stato il questore della provincia di Chieti Annino Gargano su istanza dei militari dell'Arma di Vasto che hanno istruito la richiesta corredandola dei pregiudizi penali e di polizia di cui il 20enne risulta gravato.

Il questore ha applicato il divieto di accesso ai locali di intrattenimento e ai pubblici esercizi di Vasto Marina per 2 anni. Il Daspo urbano è un provvedimento introdotto con il decreto sicurezza del 2020 (decreto legge 21 ottobre 2020 numero 130) a seguito della morte del giovane Willy Duarte Monteiro, ucciso a seguito di pestaggio la notte tra il 5 ed il 6 settembre 2020 a Colleferro. È applicabile anche ai minori degli anni 18 e nasce dall’esigenza di arginare la movida violenta ed episodi di aggressioni, risse e violenze nei locali pubblici e nelle loro immediate vicinanze.

La violazione comporta responsabilità penali ed è punita con la reclusione da 6 mesi a 2 anni e la multa da 8 mila a 20 mila euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due anni di Daspo urbano (Willy) a un giovane di Vasto che aveva innescato tafferugli e risse

ChietiToday è in caricamento