Cronaca Francavilla al Mare

Maltempo, Francavilla conta i danni: chiesto lo stato di calamità

Il sindaco di Francavilla al mare, Antonio Luciani, invierà alla Regione e al Ministero dell'Interno la richiesta di riconoscimento dello stato di calamità naturale. La nevicata ha provocato grossi danni all'agricoltura, alla rete elettrica e agli alberi

La Giunta comunale di Francavilla al Mare ieri (9 febbraio) ha richiesto il riconoscimento dello stato di calamità naturale per gli eventi atmosferici eccezionale con abbondanti nevicate che hanno interessato l’intero territorio comunale.

“La deliberazione sarà inviata alla Regione Abruzzo e al Ministero dell’Interno - dichiara il sindaco, Antonio Luciani - e si è resa necessaria poiché le nevicate dei giorni scorsi hanno causato ingenti e importanti problemi alla viabilità cittadina, con necessità di interventi straordinari di pulizia, rimozione di neve e ghiaccio e spargimento di sale. La neve ha provocato danneggiamenti anche alla rete elettrica stradale e al patrimonio comunale - continua il sindaco - con necessità di interventi a carattere straordinario su alberature e parchi cittadini".

Le basse temperature che impediscono di procedere alla raccolta e alla commercializzazione dei prodotti agricoli stanno causando danni ingenti anche all’agricoltura. I problemi economici sono rilevanti sia per il comune di Francavilla e sia per coloro che vi operano.

"Nei prossimi giorni – conclude il primo cittadino – saremo in grado di fornire una stima più precisa relativa ai danni causati dal maltempo al patrimonio pubblico e privato”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo, Francavilla conta i danni: chiesto lo stato di calamità

ChietiToday è in caricamento