rotate-mobile
Cronaca

Danni stimati sui 2 milioni di euro: chiesto lo stato di emergenza per la città di Chieti

Sgomberate alcune abitazioni, infrastrutture danneggiate, commercio in ginocchio: il bilancio del sindaco Di Primio

"Con la Regione – prosegue il sindaco - dobbiamo assolutamente trovare un accordo per stilare un piano straordinario di interventi su strade, frane, dissesto idrogeologico e sicurezza scuole. Occorrono fondi perché si possa intervenire sulle nuove criticità, sui danni provocati dagli eccezionali eventi atmosferici che, per quanto riguarda il Comune di Chieti, configurano lo stato di emergenza per il quale abbiamo assunto anche provvedimenti nella Giunta straordinaria convocata questa mattina. L’esercito, attraverso l’invio a Chieti dei suoi militari, ci ha aiutato, ieri, ad aprire camminamenti pedonali; oggi quegli uomini e quelle donne sono stati richiamati, giustamente, a soccorrere le zone colpite dal sisma. Al generale dell’esercito Santamaria, al Colonnello del Cedoc Di Biase e agli uomini e alle donne dell’esercito che hanno operato su Chieti vanno i miei ringraziamenti. Rivolgo anche il mio plauso – aggiunge - ai volontari della Protezione Civile, a coloro che da quattordici giorni stanno liberando dalla neve i 300 chilometri di strade della nostra città e al Coc. che, negli ultimi giorni, ha ricevuto oltre 3mila telefonate ed ha effettuato oltre 600 interventi per prestare soccorso, portare viveri, alimentare generatori di corrente dove erano collegate macchine salvavita". 

"Continueremo a lavorare sull’emergenza neve e sulle situazioni critiche lasciate dal maltempo - conclude Di Primio - e soprattutto al conteggio dei danni che stimiamo intorno ai 2 milioni di euro. Danni visibili ad infrastrutture e strutture (rete fognaria, manto stradale, marciapiedi) e all'economia cittadina con la paralisi delle attività produttive nonché di quelle del piccolo e medio commercio, in favore delle quali è necessario che Governo nazionale e Regione - noi come Comune lo faremo - assumano immediatamente provvedimenti di agevolazione fiscale, una moratoria sui mutui ed incentivi alle attività e alle aziende".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Danni stimati sui 2 milioni di euro: chiesto lo stato di emergenza per la città di Chieti

ChietiToday è in caricamento