rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca Atessa

Custom Party Atessa: oltre 15mila presenze per i Reverend Horton Heat

L'icona dello psychobilly mondiale scalda la Val di Sangro. Diciotto live bands, djset, bulesque show, area food e stands tematici sono stati il successo dell'ottava edizione dell'evento "old style"

Si conclude con bilancio positivo l'ottava edizione del Custom Party di Atessa, iniziativa organizzata dall'associazione "Rombi&Tamburi" che si è tenuta dal 28 al 30 giugno presso il Parco Commerciale di Piazzano di Atessa. Una nuova location, questa, di 20mq che ha accolto diciotto live bands, djset, burlesque show, area food attrezzata e stand tematici.

“Rock’n’roll, motorcycles, tatoos, kustom kulture, food & beer” è stata, ancora una volta, la formula vincente del “Custom Party”, iniziativa che affonda le proprie radici nella passione per la moto e il rock’n’roll attraverso  un’affascinante e coinvolgente atmosfera old style. Variegato è stato  il programma di quest’anno che ha visto la partecipazione di molti artisti di fama internazionale, primo tra tutti Reverend Horton Heat, icona dello psychobilly mondiale e interprete del contry-blues-rock rigorosamente “made in Usa”, che ha così commentato la sua performance live in Val di Sangro: "Questa sera abbiamo suonato per la prima volta in Italia e non sarà di certo l'ultima".

Oltre 15mila i fans che sabato sera hanno applaudito la famosa band americana.  Inoltre a scaldare le due aree musicali, appositamente allestite per gli spettacoli live, sono stati  i londinesi The Jets e Mouse Zinne with the Adels, e gli italiani Wheels Fargo & the Nightingale di Reggio Emilia, Hell Spet Country Band di Brescia, the Fabulous Daddy di Ancona, the Cream Crackers di Bari, i Marilù di Caltanissetta, the Astrophonix di Firenze, the Lucky Strikes di Bologna e la Strike Rockabilly Band di Ragusa. Importante è stata la presenza musicale abruzzese con la Coconuts Killer Band, the Fiftyniners, Wild Strikes, Dick in Dixies e Cross Road Blues Band. Più di cinquanta gli stands tematici che hanno ripercorso gli intramontabili anni Cinquanta attraverso un viaggio musicale e non solo che ha accompagnato gli amanti dell’old style, nelle performances live all’insegna del rock’n’roll, rockabilly, psychobilly, country e hillbilly.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Custom Party Atessa: oltre 15mila presenze per i Reverend Horton Heat

ChietiToday è in caricamento