menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cure primarie, Di Primio: "Tanti progetti per il vecchio ospedale"

Il sindaco al convegno "Card Abruzzo" all'Ud'A: "L'ex SS. Annunziata sarà migliorato con un ampio sistema di studi aperti in grado di dare risposte assistenziali più appropriate"

Il vecchio ospedale SS. Annunziata avrà un ruolo importante nella nuova rete delle cure primarie. E’ quanto assicurato dal sindaco Di Primio venerdì mattina nel corso del VI Convegno “Card Abruzzo” – La nuova rete delle cure primarie in Abruzzo, modelli organizzativi dei servizi territoriali, all’auditorium del Rettorato dell’Università “d’Annunzio”. 

“L’innovazione in ambito sanitario è un bisogno ma ciò che chiediamo con forza è la giusta attenzione per la spesa sanitaria e le prestazioni pubbliche, troppo spesso oggetto di calcoli ragionieristici che sacrificano servizi o investimenti per il territorio – ha evidenziato il sindaco durante il suo intervento -  La vita, infatti, non è vivere, ma vivere in buona salute e le reti di assistenza territoriale devono essere viste come un arricchimento, una opportunità per i territori e i pazienti, un servizio in grado di decongestionare gli ospedali e il pronto soccorso, troppo spesso oberato da codici bianchi”. 

Di Primio ha annunciato che, nella direzione della rete delle cure primarie, buone iniziative verranno realizzate nel vecchio presidio ospedaliero di Chieti. “L’ospedale – ha aggiunto - sarà migliorato con un ampio sistema di studi aperti, rispondenti proprio agli obiettivi che Card Abruzzo si è prefissata ovvero dare risposte assistenziali più appropriate. 

Se solleviamo i nosocomi da una serie di incombenze, facendo gestire alcuni servizi alla rete primaria, miglioriamo i servizi alle nostre comunità e garantiamo ai pazienti gravi la giusta attenzione ospedaliera. Ciò che occorre, e questo lo chiedo alla Regione, è camminare spediti verso questa direzione, avere idee chiare e soprattutto certezza delle risorse economiche a disposizione”.

A breve intanto, la Asl ha annunciato la messa in funzione del nuovo Centro prelievi nell'ex ospedale a Chieti alta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Scende l'Rt e Marsilio è fiducioso: "L'Abruzzo non sarà tutto rosso"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento