Crisi idrica nel Chietino: via libera dal Ministero a un tavolo interistituzionale

I problemi legati alla risorsa idrica finiscono sul tavolo del Ministro per l’ambiente

La crisi idrica nel comprensorio dell’ex Ato del Chietino e che sta creando non pochi disagi ai cittadini residenti nei Comuni ora gestiti dalla Sasi arriva sul tavolo del Ministro dell’ambiente che ha dato l’ok all’istituzione di un tavolo dedicato alla questione.

Lo riferisce il deputato abruzzese della Lega, Giuseppe Bellachioma: “Finalmente qualcosa si muove per fronteggiare la grave emergenza idrica che sta mettendo in ginocchio la provincia di Chieti. Dopo la nostra insistenza, il governo si è reso finalmente disponibile a convocare, come avevamo chiesto, un tavolo interistituzionale con Arera (Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente) e tutti i soggetti interessati. Ciò per avviare subito interventi di natura infrastrutturale e gestionale necessari per risolvere la situazione, mentre sono state sbloccate le economie di diversi piani di interventi”. 

Ora la Regione Abruzzo dovrà far arrivare al ministero dell’Ambiente la richiesta ufficiale di convocazione del tavolo, e alla Sasi, che a sua volta dovrà far pervenire tempestivamente gli studi di fattibilità degli interventi da realizzare per porre fine all'emergenza idrica.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In più occasioni il presidente della Sasi Gianfranco Basterebbe e i consiglieri Corrado Varrati e Maira Roberti hanno ribadito la necessità di investimenti per intervenire in maniera mirata e risolutiva sulle infrastrutture gestite. “La società – hanno dichiarato - ha lavorato e sta lavorando con impegno senza trascurare nessun elemento per ridurre e contenere le difficoltà che derivano dalla mancanza d’acqua. Fondamentale, quindi, reperire i finanziamenti necessari, e con questo obiettivo, insieme ai Sindaci dei Comuni soci, la Sasi ha intrapreso un percorso costruttivo di dialogo e di confronto con le Istituzioni e con tutte le forze politiche. Senza distinzione, l’acqua è un bene di tutti, prezioso e incolore".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • DIRETTA - Elezioni comunali 2020: ballottaggio Di Stefano-Ferrara

  • Elezioni comunali, i voti ricevuti da tutti i candidati consiglieri

  • Comunali Chieti: exit poll e prime proiezioni

  • Torrevecchia in lutto per la scomparsa di Erica: aveva solo 26 anni

  • La sfida elettorale riparte: Di Stefano e Ferrara al ballottaggio per governare Chieti

  • Tra volti noti e nuovi ingressi, ecco chi entra in consiglio e chi può ancora sperare in un posto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ChietiToday è in caricamento