menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Studenti in corteo contro la violenza di genere per il 25 novembre

800 iscritti dell'istituto tecnico Galiani-De Sterlich hanno sfilato dalla scuola fino a piazza Vico, dove hanno letto testimonianze e intonato canzoni in memoria delle vittime di femminicidio. E le consigliere comunali di maggioranza devolvono il gettone di presenza del consiglio

"Vogliamo dire alle vittime di violenza che non sono sole e che devono denunciare e ribellarsi". Parola degli 800 studenti dell'istituto tecnico Galiani-De Sterlich, che questa mattina (mercoledì 25 novembre), in occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne, hanno sfilato dalla scuola di via Paolucci fino a piazza Vico per dire no al femminicidio e alla violenza di genere. 

Un corteo caratterizzato da palloncini rossi e cartelli dello stesso colore con i nomi di alcune delle donne morte ammazzate per mano di un uomo. Una piaga, quella della violenza, che sembra inarrestabile: secondo dati dell'Organizzazione mondiale della sanità, due donne su tre, almeno una volta nella vita, subiscono un qualche tipo di violenza, psicologica, fisica, sessuale. 

Ecco perché gli studenti del Galiani, insieme a qualche ragazzo di altre scuole di Chieti, hanno voluto dedicare la mattinata alla commemorazione delle vittime di femminicidio. Arrivati in piazza Vico, i ragazzi hanno letto testimonianze reali e anche una, molto toccante, di una compagna che, seppure giovanissima, ha già conosciuto l'incubo della violenza da parte del proprio fidanzatino. Una storia malata da cui è riuscita ad uscire, ma che ha voluto condividere, in forma anonima, con i compagni di scuola, affinché certi episodi di prepotenza, cattiveria e bestialità non si ripetano più a nessuna sua coetanea. 

La mattinata è finita con il volo dei palloncini rossi, simbolo delle vittime di violenza. 

E sempre nella giornata di oggi le consigliere comunali di maggioranza hanno scelto di devolvere il corrispettivo del gettone di presenza della seduta di consiglio comunale in favore delle donne della città che vivono in uno stato di particolare bisogno. Hanno compiuto il gesto la presidente della IV commissione consiliare Stefania Donatelli, le consigliere Elisabetta Fusilli, Gessica Sablone, Maura Micomonaco (Forza Italia), Clara Ricciardi (Udc), Nicoletta Di Biase (Identità Teatina). 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Chieti usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È scomparso a 30 anni l'imprenditore della movida Ivan Vaccaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento