menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lanciano: corteo di protesta contro l'avvelenamento dei cani

Diventata una vera emergenza nel quartiere di Marcianese l'uccisione di animali, soprattutto di proprietà, a cui vengono fatti mangiare bocconi avvelenati. La mano che li prepara è ancora ignota, ma gli animalisti insorgono

Hanno sfilato impugnando le fotografie dei loro cani, morti avvelenati da mani ancora ignote. Protagonisti della protesta, ieri pomeriggio (mercoledì 2 dicembre), a Lanciano, una trentina di persone, fra animalisti e simpatizzanti, che hanno indetto il corteo per dire basta all'uccisione di cani, perlopiù di proprietà. 

E il luogo scelto, la frazione di Marcianese, non è casuale: proprio in questo quartiere, infatti, negli ultimi tempi c'è una vera e propria emergenza avvelenamenti. Non è ancora chiaro se la mano assassina sia solo una o se siano più persone. Quel che è certo è che qualcuno prepara bocconi avvelenati lascinadoli consapevolmente mangiare a cani di proprietà, con il chiaro intento di ucciderli dopo atroci sofferenze.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Chieti usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento