menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Porta Pescara

Porta Pescara

Corritalia, a Chieti camminata podistica per "salvare" la città

Domenica 22 marzo appuntamento alle 10 a Porta Pescara per una camminata podistica per le vie cittadine: lo scopo è denunciare l'abbandono di alcuni luoghi e provare a far risorgere Chieti. Partecipazione aperta a tutti

Un  appuntamento tra cultura e sport  quello organizzato dal Comitato Provinciale AICS (Associazione Italiana Cultura e Sport) domenica 22 marzo in concomitanza con la XXIV edizione di Corritalia. Appuntamento alle 10 a Porta Pescara per una camminata podistica per le vie cittadine per denunciare l’abbandono di alcuni luoghi e provare a far risorgere la città. Sarà Mario D’Alessandro a condurre questa sorta di visita guidata nel centro storico cittadino.

ITINERARIO Si parte alle ore 10,15 da Porta Pescara per raggiungere la chiesa di San Raffaele in Via degli Agostiniani, ormai chiusa al pubblico da tempo, per andare in Largo S. Agata, dove a fianco alla restaurata chiesa sorge l’ormai cadente Collegio del SS. Rosario, per raggiungere, attraverso via De Nardis, l’ex Caserma Pierantoni. Poi si torna indietro alla volta dell’ex chiesa delle Crocelle (SS.Annunziata), la Pescheria, la chiesa di San Francesco d’Assisi, chiuso per i danni del terremoto del 2009 (i lavori sono stati dati in appalto per mettere in sicurezza la chiesa e riaprirla al culto). Si risale via Chiarini verso piazza San Giustino, con il Municipio  e il Palazzo di Giustizia, Palazzo Mezzanotte. Lungo via Arcivescovado, largo Barbella, via Vitocolonna si raggiunge quindi la chiesa comunale di San Gaetano, chiusa, per poi andare lungo via R. Lanciani in piazza dei Templi Romani, dove i ruderi archeologici sono preda di erbacce e rifiuti. Si prosegue lungo via Priscilla e via Gennaro Ravizza verso la chiesa di S.Maria della Civitella del XIII secolo, chiusa dopo la partenza delle suore Orsoline. Si scende poi lungo via San Rocco in via Nicoletto Vernia per segnalare il Palazzo Lepri con i suoi numerosi spazi vuoti e abbandonati, dalla Trinità si scende in via Principessa di Piemonte, Mater Domini e si prosegue in largo De Laurentiis dove sono chiuse  abbandonate le scuole Nolli, il patrimonio storico ignorato dall’antica Tipografia Ubaldi, che conserva i caratteri tipografici utilizzati per stampare “Primo Vere” di Gabriele d’Annunzio fino al punto d’arrivo, in piazza Umberto I, con il Palazzo Massangioli.

La camminata è aperta a tutti (iscrizioni e raduno alle 10 a Porta Pescara)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento