Focolaio in Rsa a San Giovanni Teatino? La direzione smentisce, ma lunedì tamponi per tutti

Quattro ospiti risultati positivi al Covid 19 si trovano ora in ospedale a Chieti. Dalla Rsa Villa San Giovanni: "Situazione sotto controllo, totale trasparenza nelle comunicazioni"

Quattro positivi su cinque accertati fra gli ospiti della Rsa Villa San Giovanni, nel Comune di S.Giovanni Teatino, dove il sindaco Luciano Marinucci si è rivolto al prefetto, ai responsabili della Asl Lanciano-Vasto-Chieti e della Protezione Civile per informarli e chiedere supporto e assistenza e accelerare le prassi necessarie.

Gli ospiti positivi sono stati trasferiti al centro Covid dell’ospedale di Chieti. Adesso nella struttura dipendenti e ospiti sono costantemente sotto monitoraggio e nessuno può accedere se presenta sintomatologia influenzale o una positività al Covid-19, come riferisce la direzione.

"Non si è trattato di un controllo a campione o a sorpresa, ma di una nostra precisa richiesta fatta ad Asl a titolo precauzionale - precisa in una nota stampa il gruppo Edos, che gestisce la Rsa Villa San Giovanni - non avevamo nessun ospite con chiari sintomi riconducibili a sospetto Covid al momento della richiesta ma il nostro gruppo aveva deciso di intraprendere lo stesso una linea di approfondimento diagnostico per tutelare i nostri ospiti al massimo e cosi ha fatto".

Nella giornata di domani, lunedi 20 aprile, dalle ore 9 gli operatori sanitari saranno nella struttura per sottoporre tutti a tampone.

"Qualora da questi accertamenti diagnostici di cui siamo in attesa dovessero emergere altri casi positivi e il irus dovesse trovare modo di diffondersi, nonostante tutte le misure preventive messe in atto, ci siamo organizzati per mettere in campo tutte le misure necessarie per cercare di gestire e fronteggiare qualsiasi evoluzione della situazione, per quanto in nostro potere" spiegano ancora dalla Rsa di San Giovanni Teatino precisando che la struttura non è stata mai affidata alla Protezione Civile.

"La situazione - concludono - al momento è serena e sotto controllo. Qualora dovesse diventare più complessa cercheremo di gestirla al meglio delle nostre possibilità, contando sul supporto delle istituzioni e su tutte le misure necessarie che già abbiamo implementato in tempi record".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'Abruzzo cambia idea: "Ritorno in zona arancione dal prossimo 4 dicembre"

  • Nuove assunzioni alla De Cecco dal 2021: ecco il piano industriale

  • Covid-19: cambia lo scenario in Italia, ma l'Abruzzo resta 'rosso'

  • Abruzzo in zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto ma si prova ad anticipare

  • Dopo una telefonata gli clonano il numero e rubano 15 mila euro dal conto: denunciate

  • VIDEO - "Cambio moglie" fa tappa a Lanciano: i circensi Ferrandino protagonisti con i parrucchieri Sorrentino

Torna su
ChietiToday è in caricamento