Cronaca

Coronavirus, l'Abruzzo è libero da zone rosse: revocate anche quelle della Val Fino

La decisione a seguito della relazione epidemiologica della Asl di Teramo, secondo cui non ci sono più le condizioni per blindare i comuni

Finalmente, in Abruzzo non ci sono più "zone rosse". Nel primo pomeriggio di oggi, infatti, il presidente della Regione, Marco Marsilio, ha firmato l'ordinanza 47, con cui revoca le misure restrittive nei comuni di Castilenti, Castiglione Messer Raimondo, Bisenti, Arsita e Montefino, nel teramano.

Ovviamente, restano in vigore anche in queste località le disposizioni del Governo nazionale. La "zona rossa" era stata istituita il 18 marzo

La decisione è arrivata dopo che la Asl di Teramo, nella giornata di oggi, ha inviato la relazione epidemiologica a seguito delle rilevazioni effettuate dal dipartimento di Prevenzione, dove si legge che nei comuni della ormai ex zona rossa c'è un

andamento epidemiologico che mostra in particolare negli ultimi giorni della corrente settimana un sensibile decremento dei casi Covid19 positivi e la diminuzione, nel complesso, dell’attività di sorveglianza sanitaria (in particolare per Castiglion Messer Raimondo e Castilenti), nella popolazione del predetto territorio. Ciò in associazione al numero dei guariti dichiarati nell’ultima settimana in riferimento al predetto territorio.

La Asl teramana precisa che, "pur non ricorrendo le condizioni di zona rossa", proseguiranno le attività di prevenzione territoriale, anche nei comuni della Val Fino, da parte del dipartimento Prevenzione e del servizio Igiene e Sanità Pubblica, "in modo particolare l’effettuazione dei tamponi e la sorveglianza sanitaria".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, l'Abruzzo è libero da zone rosse: revocate anche quelle della Val Fino

ChietiToday è in caricamento