menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Morto un maresciallo dei carabinieri teatino: era positivo al Coronavirus

Aveva 55 anni ed era il comandante della stazione dei carabinieri di Villanova d'Asti. Da qualche giorno era ricoverato in ospedale

Lutto nell'Arma dei carabinieri e a Chieti per la morte del maresciallo Mario D'Orfeo, 55 anni, comandante della stazione dei carabinieri di Villanova d'Asti. Il militare di origini teatine è morto all'ospedale di Asti, dove era ricoverato qualche giorno fa perché risultato positivo al Coronavirus. Nella notte, le sue condizioni si sono aggravate, fino alla morte. Lascia tre fratelli, uno dei quali carabiniere in pensione.

"Ha dedicato la sua vita all'Arma", lo ricorda il comandante provinciale dei carabinieri di Asti, tenente colonnello Pierantonio Breda.

Il maresciallo D'Orfeo aveva lavorato per i primi anni della sua carriera, dal 1983, in territoriale a Vercelli, nel torinese, poi a Palermo, nel pronto intervento e alla stazione siciliana. È stato anche istruttore alla Scuola allievi di Fossano (Cuneo), dove era impegnato nella formazione e, per alcuni mesi, anche nell'amministrazione dell'infermeria, prima di arrivare nell'astigiano.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento