menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A spasso nonostante i divieti: 24 ragazzi accompagnati a casa dalla municipale, 10 persone identificate

Rafforzati i controlli a San Salvo, con l'istituzione di posti di blocco per contrastare le violazioni alla norma anti Coronavirus

Erano a spasso, nel territorio comunale di San Salvo, senza alcuna ragione valida. Per questo 24 ragazzi sono stsati identificati dalla polizia municipale e poi accompagnati a casa. 

Il sindaco Tiziana Magnacca ha infatti dato disposizione agli agenti della municipale di rafforzare i controlli sul rispetto delle disposizioni del decreto della Presidenza del Consiglio dei ministri che per contenere la diffusione del Covid-19 limita la mobilità delle persone nel territorio comunale.

Oltre ai giovanissimi, nei posti di blocco istituiti in giornata sono stati riscontrate diverse violazioni del decreto e identificate 10 persone. 

Infine, sono giunte 11 segnalazioni dai medici di base di sansalvesi di cittadini che sono rientrati dalle zone di forte contagio e che ora dovranno rimanere in autoisolamento per 14 giorni.

“Voglio ricordare che la mancata osservanza di queste norme prevede sanzioni penali con la segnalazione al casellario giudiziario - spiega l’assessore alla Sicurezza, Fabio Raspa – e che si può uscire da casa solo per motivi di salute, esigenze lavorative o per casi di stretta necessità”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

È scomparso a 30 anni l'imprenditore della movida Ivan Vaccaro

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ChietiToday è in caricamento